Samantha Cristoforetti lascia lo spazio e torna sulla Terra

Il rientro di Samantha Cristoforetti dallo spazio

La Soyuz con Samantha Cristoforetti a bordo (Nasa Tv)
La Soyuz con Samantha Cristoforetti a bordo (Nasa Tv)

L’astronauta italiana ha lasciato la Stazione Spaziale Internazionale per tornare sulla Terra. Ve lo racconta CheDonna.it.

Il rientro sulla Terra di Samantha Cristoforetti

A bordo della navetta russa Soyuz, l’astronauta italiana da record Samantha Cristoforetti ha lasciato la Stazione Spaziale Internazionale (ISS) nel suo 200° giorno di permanenza nello spazio per rientrare sulla Terra. Il 7 giugno Samantha aveva battuto il record mondiale di permanenza consecutiva nello spazio per una donna, superando i 195 giorni dell’astronauta statunitense Sunita Williams, grazie al rinvio del suo ritorno sulla Terra, previsto inizialmente il 14 maggio, a causa dell’incidente al cargo russo Progress. L’astronauta aveva già realizzato il record di prima donna italiana nello spazio, a cui ha aggiunto altri primati dell’Agenzia spaziale italiana e di quella europea. Con i suoi 199 giorni e 18 ore nello spazio, Samantha Cristoforetti è l’astronauta italiano sia con più giorni consecutivi nello spazio, il record precedente di 166 giorni e 6 era di Luca Parmitano, sia con più giorni in assoluto nello spazio, battendo il record di 174 giorni e 9 ore di Paolo Nespoli (con due missioni nello spazio: una di 15 giorni e 2 ore nel 2007 e una di lunga durata dal 15 dicembre 2010 al 23 maggio 2011). Cristoforetti è anche l’astronauta dell’Esa con più giorni consecutivi nello spazio, battendo il record di 193 giorni e 21 ore dell’olandese André Kuipers. L’altro primato è quello di astronauta non russo ad aver trascorso più giorni nello spazio durante la sua prima missione; il record precedente era dell’astronauta statunitense Michael Barratt, con 198 giorni e 16 ore.

Questa mattina Samantha Cristoforetti e i suoi compagni della Expedition 43, l’americano Terry Virts e il russo Anton Shkaplerov, sono saliti a bordo della Soyuz e hanno salutato la Stazione Spaziale Internazionale. Il distacco della navetta russa dalla Iss è avvenuto puntale, alle 12.20 ora italiana. La navetta è atterrata in Kazakhstan circa tre ore e mezza dopo, alle 15:44 ora italiana. Samantha Cristoforetti pur provata dall’atterraggio è apparsa sorridente come al suo solito. L’astronauta italiana sarà portata subito negli Stati Uniti, nella sede della Nasa di Houston, dove sarà sottoposta ai controlli medici di routine e inizierà il recupero fisico dal lungo periodo in assenza di gravità. Quindi Samantha girerà il mondo, oltre che l’Italia, per raccontare la sua straordinaria esperienza nello spazio.

Da leggere