Home Attualità

Elezioni Turchia: 96 donne entrano in parlamento

CONDIVIDI

Turchia: dopo le elezioni un parlamento più rosa.

Donne turche (BULENT KILIC/AFP/Getty Images)
Donne turche (BULENT KILIC/AFP/Getty Images)

Alle elezioni in Turchia di domenica scorsa sono state elette in parlamento 96 donne.

Turchia: più donne elette in parlamento

Sono state una sorpresa le elezioni in Turchia di domenica scorsa. Il partito islamico Akp del presidente Recep Tayyip Erdogan ha perso la maggioranza assoluta, dopo 13 anni ininterrotti di potere, ma soprattutto sono entrati per la prima volta in parlamento i curdi, che con il partito Hdp di Selahattin Demirtas hanno ottenuto il 13% dei voti. Il partito è stato creato solo un anno fa, nel 2014, ed è riuscito miracolosamente a superare la soglia di sbarramento del 10% conquistando 79 seggi all’assemblea legislativa. L’altra importante novità che ci piace sottolineare è anche l’aumento del numero delle donne nel parlamento turco che passano dalle 79 elette alle precedenti elezioni del 2011 alle 96 elette domenica. Il numero più alto mai raggiunto nella storia della Turchia. Delle donne elette, 41 appartengono al partito Akp (5 in meno delle elezioni del 2011), 31 sono le deputate del partito curdo Hdp, 20 donne sono state elette con i laici kemalisti, altre 4 con l’estrema destra.

Tra i deputati eletti ce ne sono anche 4 appartenenti alla minoranza cristiana. Anche in questo caso si tratta di un risultato straordinario, dato che i cristiani mancavano da molto tempo del parlamento turco.

Queste elezioni in Turchia hanno dunque portato un importante rinnovamento sia per l’ingresso delle minoranze in parlamento che per la maggiore rappresentanza femminile. Ci sia augura che il cammino di modernizzazione di questo Paese a metà tra Europa e Asia possa proseguire.