Home Attualità

Ariccia: fermato per maltrattamenti il patrigno della ragazzina scomparsa

CONDIVIDI

Era scomparsa il 1° giugno scorso da Ariccia, Elena Madalina Sarbu, ragazzina romena di 14 anni. Poi era stata ritrovata a Roma. Gli sviluppi sul caso.

Carabinieri (TIZIANA FABI/AFP/Getty Images)
Carabinieri (TIZIANA FABI/AFP/Getty Images)

Dopo il ritrovamento della 14enne scomparsa da Ariccia, i carabinieri hanno arrestato il convivente della madre. La storia ve la racconta CheDonna.it.

Fermato il patrigno della ragazzina scomparsa da Ariccia

Colpo di scena nella vicenda della 14enne Elena Madalina Sarbu, ragazzina scomparsa da Ariccia lunedì 1° giugno, quando era uscita di casa per andare a scuola, e ritrovata giovedì 4 giugno a Roma, mentre vagava sulla via Ostiense. La quattordicenne stava bene, è stata raggiunta dai carabinieri chiamati da un tassista che l’aveva riconosciuta dalle numerose segnalazioni in tv e su internet. L’improvvisa sparizione di Elena Madalina aveva gettato nell’angoscia la madre della ragazzina, i suoi amici e compagni di scuola. La donna aveva denunciato subito la scomparsa della figlia ai carabinieri, mentre gli amici avevano lanciato un tam tam sui social network per trovarla. Il caso era anche finito alla trasmissione Chi l’ha visto?.

Il pomeriggio del 4 giugno, poi, Elena Madalina era stata vista a Roma da un tassista, che riconoscendola ha chiamato il 112. I carabinieri del Nucleo Radio Mobile di Roma si sono messi subito sulle sue tracce e di lì a poco l’hanno ritrovata. La ragazzina stava bene, era scappata di casa. E’ stata accompagnata negli uffici dell’Arma, dove ha potuto riabbracciare la mamma e la sorella di 25 anni.

Sulla scomparsa della quattordicenne erano già partite le indagini da parte dei carabinieri di Velletri e di Ariccia. I militari hanno voluto ascoltare Elena Madalina dopo averla ritrovata, per capire le ragioni della suo allontanamento da casa e la fuga a Roma. Le spiegazioni non sono tardate ad arrivare e ieri hanno portato all’arresto del convivente della madre della ragazzina per maltrattamenti e molestie. L’uomo, un romeno di 43 anni, si trova ora in stato di fermo.

La vicenda di Elena Madalina si è conclusa a lieto fine, con la speranza che ora la ragazzina possa riacquistare la serenità insieme alla famiglia e agli amici.