Home Attualità

Padre a 13 anni? La verità è un’altra ed è imbarazzante!

CONDIVIDI

Diventare genitori è probabilmente il passo più importante che possa essere compiuto da ogni essere umano, a maggior ragione quando lo si compie in giovane età.

Il protagonista di questa vicenda lo è diventato, con enorme sconcerto di tutti, a soli 13 anni.

Ma la verità è un’altra ed è probabilmente ancora più scioccante.

Alfe

E’ stato sufficiente il test del DNA

Quando alcuni mesi fa la sua fidanzatina, Chantelle Steadman, allora 14enne, gli aveva annunciato che a breve sarebbe diventato padre, Alfie Pattern, il ragazzo britannico di 13 anni protagonista di questa storia, con tutta l’innocenza e l’ingenuità che si accompagna ad una così giovane età, ha accettato di buon grado la notizia.

In seguito alla nascita di Maisie Roxanne la notizia ha fatto il giro del mondo ed in breve hanno iniziato a spuntare fuori presunti “amanti” di Chantelle i quali, a loro volta, dichiaravano di aver avuto rapporti con la ragazzina e che quindi avrebbero potuto essere loro i padri della piccola.

I genitori di Alfie, rincorse queste voci e colta la proverbiale palla al balzo, hanno richiesto un test del DNA per verificare la paternità della neonata.

Test che ha in effetti rivelato l’inesistenza di alcune legame di parentela tra Alfie e la piccola Maisie.

A confermare il tradimento di Chantelle, fidanzata da due anni con il ragazzo, anche le parole della sorella di quest’ultima la quale ha rivelato di esser venuta a conoscenza di almeno altri sei partner con i quali la ragazza avrebbe avuto rapporti.

Si sta tuttora indagando su chi sia quindi il padre della piccola ma una cosa è certa: la famiglia Pattern ha potuto tirare un bel sospiro di sollievo.

Un po’ meno ha potuto farlo, forse, il giovane Alfie.