Home Attualità

Il negozio di questo parrucchiere viene fatto chiudere. Incredibile il motivo!

CONDIVIDI

Sembra incredibile che una storia del genere possa essere avvenuta in Italia e soprattutto che ciò sia accaduto nel 2015.

Ancora più scioccante il fatto che il caso di razzismo (perché di questo si tratta) in questione è stato, per così dire, una forma di apartheid al contrario.

Ma vediamo insieme che cosa è successo.

parrucchiere

Un listino prezzi differente a seconda del colore della pelle

Un prezzo per i bianchi, un prezzo per i neri.

E’ quello che è stato scoperto, a seguito di una denuncia, dalla Guardia di Finanza in un negozio di parrucchiere di Via Tommaseo a Padova.

La titolare, una donna africana, aveva deciso di applicare questa differente tariffazione a seconda del colore della pelle dei clienti. Nel caso questi ultimi fossero stati di colore, e i prezzi delle varie prestazioni erano nettamente più bassi.

Lì dove, quindi, un taglio per un uomo bianco veniva a costare 10 euro, per uno di colore il prezzo scendeva ad 8 euro.

Insomma una sorta di odioso apartheid al contrario si potrebbe pensare.

La sua attività è stata sospesa e messa sotto sequestro dall’amministrazione comunale della Lega Nord a seguito di una denuncia arrivata sul profilo Facebook del sindaco della città, Bitonci. Denuncia che comunque andava a sommarsi ad una serie di altre segnalazioni circa movimenti “strani” intorno al negozio e dei quali si sta verificando la veridicità.