Home Attualità

Belen, Lucarelli rincara la dose e commenta la foto di un clochard davanti al Ricci

CONDIVIDI

Occhio per occhio, dente per dente. Di certo la blogger Selvaggia Lucarelli non le manda a dire e con la sua penna affilata per la seconda volta prende di mira la bella argentina Belen Rodríguez.

belen

La Lucarelli ieri ha attaccato la Rodríguez sulla sfera sentimentale riguardo ai pettegolezzi sulla presunta crisi con Stefano De Martino e il riavvicinamento ai Borriello che avrebbe provocato la rottura tra Emma Marrone e Fabio Borriello, dopo che quest’ultimo ha preso parte ad un party a casa di Belen. Nel commento, la Lucarelli, rivolgendosi a Belen, non si è fatta un sfuggire “se poi uno dice che sei un po’ stronza te la cerchi”, prendendo le difese di Emma.

Insomma, un commento amaro del quale si attende ancora la replica della Belen al quale si aggiunge però questa mattina un’altra provocazione della Lucarelli che cerca di stanare l’argentina.

Infatti, la blogger questa volta non si è fatta sfuggire una foto, pubblicata dal social manager del ristorante Ricci su instagram, che ritrae un barbone che dorme davanti al ristorante milanese Milano, il nuovo locale di cui sono soci la Rodriguez, Joe Bastianich, Simona Miele e Luca Guelfi, con la scritta: “Waiting for the opening”. (Ovvero: “Aspettando l’apertura”)ricci

La fotografia non è passata inosservata alla “Selvaggia” che prontamente ha ricondiviso la fotografia sulle sue pagine social, commentando: “Complimenti al social media manager di Belen e soci che ci fa sapere che davanti al loro locale prossimo all’inaugurazione (il Ricci) c’è già chi aspetta fuori: un barbone”.

Uno smacco alla Belen che recentemente aveva condiviso un videomessagio sui social nel quale cercava personale per il locale.

Più che ironia, il botta e risposta sul Ricci sembra appartenere alla categoria del cinismo e al di là della polemica in corso ci rattrista il fatto, non per la bella Belen che è capace di difendersi da sola, ma quanto per la povera vittima della fotografia, ovvero il barbone. Si tratta infatti di un esempio crudele sul quale scherzare ci pare da parte di entrambi le parti un tantino esagerato e alquanto di cattivo gusto. Un sentimento condiviso anche da alcuni seguaci i quali su Facebook non a caso hanno replicato: “Mi chiedo davvero dove andremo a finire…non si ha più rispetto e pudore per nulla!!!che vergogna!!!” oppure “Schifo. Lei, loro, il ristorante, chi ha pubblicato la foto. Schifo”.