Home Attualità

Come prevenire la cellulite e la pelle a buccia di arancia

CONDIVIDI

La fatidica prova costume provoca reazioni disperate nel gentil sesso che si trova a fare i conti con le imperfezioni sorte durante l’inverno e di cui non tende a preoccuparsi finché arriva l’estate, periodo in cui si deve sfoggiare parti del corpo fino a quel momento coperte da strati di calze e maglioni!

buccia di arancia

Insomma, l’avrete già capito, si tratta di un tema molto delicato al quale poter trovare piccoli rimedi per ridurre questi difetti come i più comuni e temuti dalle donne: la cosiddetta pelle a buccia di arancia e la cellulite che si manifestano per lo più sulle cosce e i glutei. L’incubo di tutte le donne per cui in realtà vi sono degli accorgimenti che aiutano a prevenirla. Infatti,  vi sono alcuni fattori noti che la causano, a cominciare dal tipo di alimentazione che contribuisce a far affiorare e a rendere più visibile la cellulite.

Ecco perché Chedonna in vista della bella stagione ha individuato un piccolo compendio sui cibi e le bevande “pericolosi” che  aumentano la cellulite.

Dolci: Per ridurre i rischi della pelle a buccia di arancia è necessario ridurre al minimo il consumo di dolci che aumentano la quantità di grasso accumulato nel corpo e peggiorano il problema della cellulite. Dovranno essere banditi: biscotti, merendine, cioccolata e caramelle sono deliziosi, ricchi di acidi grassi trans. Nel caso in cui non potete resistere, viene suggerito il cioccolato fondente.

Thè, infusi zuccherati e caffé: questo tipo di bevande provoca l’aumento della cellulite, soprattutto lo zucchero raffinato. Viene pertanto suggerito di impiegare l’edulcorante o lo zucchero con la stevia o con lo zucchero muscovado. La caffeina, componente del caffè e presente anche nelle bibite gassate danneggia la pelle, per cui è importante evitare di bere il caffè come un infuso. Mentre, i chicchi o i fondi del caffè mischiati all’olio di oliva sono un ottimo ingrediente per preparare un esfoliante anticellulite fatto in casa. Viene suggerito di non bere più di 2 o 3 tazze di caffè al giorno, con poco zucchero e poco latte.

Cibi grassi: quotidianamente ingeriamo alimenti grassi senza accorgersene. Tra questi vi sono gli hamburger, la pizza, gli hot-dog, le patatine fritte e altri cibi dei fast-food che sono pieni di grassi e provocano  un accumulo eccessivo di grassi, che si manifesta sotto forma di “buccia di arancia”. Tra gli altri elementi da evitare: latticini interi (non scremati), margarina, crema Chantilly, panna e burro ma anche i cibi fritti, le carni rosse e salumi che provocano la cellulite.

Sale: il sale e gli alimenti che contengono grandi quantità di sodio provocano ritenzione idrica che si ripercuote sulla comparsa della cellulite. Per cui viene suggerito di non assumere più di 1,5 grammi di sale al giorno.

Bibite gassate: le bibite gassate come Coca Cola e simili danneggiano la pelle e la salute in generale, in quanto  contengono grandi quantità di zucchero e prodotti chimici nocivi. Meglio evitarle e optare per l’acqua o i succhi di frutta naturali o per gli infusi di erbe freddi.

Farine bianche: le farine raffinate che sono presenti nei maggiori pasti che consumiamo come il pane, i biscotti, il riso e la pasta provocano la cellulite a causa dell’alto contenuto di lievito, difficile da metabolizzare. Meglio optare per farine integrali.

Condimenti: anche ingredienti come la maionese e la senape o salse piccanti e il ketchup si ripercuotano sulla cellulite. Per cui è meglio impiegare condimenti con erbe naturali e ingredienti freschi, oppure confezionare la maionese a casa. Per condire la paste è suggerito evitare i pomodori in scatola e usare i pomodori freschi.