Home Attualità

Nepal: nuova violenta scossa di magnitudo 7.3. Almeno 4 vittime e decine di feriti

CONDIVIDI

Nuova violenta scossa registrata in Nepal di magnitudo 7.3 della scala Richter, seguita da uno sciame sismico con ben tre repliche di magnitudo superiore al 5.5. La terra continua a tremare in Nepal mentre sono ancora in corso le attività di recupero dei superstiti del terremoto di 7.8 che ha colpito il paese lo scorso 25 aprile, provocando oltre 8mila vittime. Proprio ieri sono state tratte in salvo 117 persone, tra le quali alcuni cittadini americani che stavano effettuando un trekking, rimasti intrappolati in alcuni villaggi a 60 km da Kathmandu.

Nepalese people stand in the streets as a 7.4 magnitude earthquake hits the country, in Kathmandu on May 12, 2015.   A 7.4-magnitude earthquake hit devastated Nepal, sending terrified residents running into the streets in the capital Kathmandu, according to witnesses and the US Geological Survey.  The quake struck at 12:35pm local time in the Himalayan nation some 83 kilometres (52 miles) east of Kathmandu, more than two weeks after a 7.8-magnitude quake which killed more than 8,000 people.   AFP PHOTO / PRAKASH MATHEMA        (Photo credit should read PRAKASH MATHEMA/AFP/Getty Images)
Nuovo terremoto in Nepal@Getty images

Il nuovo terremoto ha seminato il panico e il terrore nel paese e si contano almeno 4 nuove vittime e decine di feriti a Chautara, 35 km a est di Kathmandu dove gli edifici che erano stati lesionati dal precedente terremoto si sono sbriciolati. La scossa è stata registrata alle 12.50 locali, le 9.05 italiane e secondo il Centro Sismologico Mediterraneo europeo (Emsc) nel giro di mezz’ora si sono registrate altre numerose repliche, le più forti delle quali di 6.2, 5.6 e 5.5 di magnitudo.

La zona più colpita dal nuovo sisma è  l’area di Namche Bazar, nei pressi del Monte Everest e del campo base, che fu evacuato dopo una valanga che uccise 18 persone. L’epicentro è stato registrato tra Dolakha e Sindhupalchowk, a 68 km dalla cittadina di Namche Bazar e a 22 km da Zham, in Cina, a 19 km di profondità.

Anche in questo caso ci sono state delle frane e slavine che, nel distretto di Sindhupalchowk, hanno provocato almeno 12 feriti. L’area di Sindhupalchowk fu gravemente danneggiata dal sisma del 25 aprile e solo in quell’area ci sono stati oltre un terzo degli oltre 8mila morti registrati finora. Mentre a Chautara ci sarebbero diverse persone che sono intrappolate tra le macerie.

Il terremoto che è durato circa un minuto è stato avvertito anche in India, Cina e Bangladesh. Chiuso per precauzione l’aeroporto internazionale di Kathmandu.