Home Attualità

MUSICA: “Chi ci crede”, il brano di Luca Masperone

CONDIVIDI

Studio 1  (Libera da crediti)_b

La redazione di CheDonna, per la categoria Musica vi informa che da  venerdì 8 maggio, è in rotazione radiofonica “Chi ci crede”, il brano del cantautore ligure LUCA MASPERONE che, dopo una tournée americana in cinque stati, torna con il nuovo progetto musicale da solista “Giochi di Maschera”, in uscita il 18 maggio per LM European Music/Old Mill Records.

Chi ci credeè un brano incentrato sulla tematica della sincerità, che lega musicalmente il rock al mondo del cantautorato: «Il testo nasce da una storia realmente accaduta – spiega Luca – che mi ha fatto pensare a quanto spesso chi è sincero venga mal interpretato, risultando forse troppo sopra le righe o in cattiva fede. Penso che succeda perché siamo abituati a indossare delle maschere, che poi finiscono per regolare anche il nostro rapporto con gli altri. Da questa idea ho ricavato “Chi ci crede”, una canzone a tratti ironica e a tratti dolce, che nelle strofe racconta una storia d’amore, mentre il tema della sincerità viene sviluppato nei ritornelli, sicuramente più crudi e realisti».

Il singolo anticipa l’uscita di “Giochi di Maschera”, un album dal cantautorato rock che rimanda musicalmente allo stile inglese degli anni ’70 e al cantautorato italiano, il tutto rivisitato in chiave moderna e personale dal cantautore e chitarrista ligure. Realizzato con il contributo di Bob Callero, che vanta collaborazioni con Lucio Battisti, Franco Battiato, Eugenio Finardi e molti altri, e Marco Cànepa, che ha già lavorato tra i tanti con Giorgio Gaber, Angelo Branduardi e i membri di Yes, Supertramp e King Crimson, il disco mantiene un sound internazionale anche grazie a Stefan Noltemeyer, che ha realizzato il mastering dell’album a Berlino.

Luca Masperone, classe 1983, è un cantautore e chitarrista ligure che alterna l’attività musicale e artistica con quella di giornalista e di autore per diverse case editrici oltre che di professionista nel campo della comunicazione d’impresa. Luca, autore a 360 gradi, spazia dalla musica alla radio, dalla poesia alla prosa. È inoltre il chitarrista solista del trio Clark Kent Phone Booth, già due volte nelle Top Ten di vendita su iTunes. È uno dei più stretti collaboratori artistici del maestro milanese della chitarra acustica Pietro Nobile, con il quale si esibisce dal 2012 sul palco della manifestazione Riva Acustica, oltre ad essere autore del libro “Grandi musicisti italiani: Pietro Nobile” (Carisch), primo di un’ampia serie di lavori su questo tema.

Luca vanta un percorso decennale di collaborazioni e concerti in solo e con altri artisti e si è esibito in alcuni dei principali festival musicali italiani, come l’Acoustic Guitar Meeting di Sarzana, Le Vie del Suono a Modena, POPistoia, il MEI di Faenza, l’Alemante Festival a Genova, Riva Acustica sul Lago di Como, il PercFest a Laigueglia, Musicomedians a Milano, condividendo il palco con artisti del calibro di Markus Stockhausen, Pietro Nobile, Flavio Oreglio, Emanuele Dabbono, Tiziano Riverso, Patrizio Fariselli, Ale e Franz. Oltre a collaborare come docente di chitarra e armonia in alcune scuole di musica, Luca è giurato del PIVI, il Premio Italiano Videoclip Indipendente, organizzato ogni anno dal MEI. È inoltre endorser MAMA pickups, Martino Guitars, F-pedals Eddie Kramer Series, questi ultimi dei pedali per chitarra progettati in California su specifiche direttive dello storico produttore di Jimi Hendrix, Beatles, Rolling Stones, e realizzati a Napoli grazie alla collaborazione tra Eddie Kramer e Francesco Sondelli di F-pedals.