Home Attualità

Michelle Hunziker farà una pausa: “Nessun quarto figlio per ora”

CONDIVIDI

La showgirl Michelle Hunziker è stata ospite di Fabio Fazio a Che tempo che fa, in onda ieri sera su Raitre, in occasione della Festa della Mamma.

hunziker

Durante la puntata la bionda Hunziker ha in parte smentito le indiscrezioni circolate nelle scorse settimane per cui dopo la nascita della sua terzogenita Celeste, nel mese di marzo, avrebbe voluto subito fare un maschietto, come rivelato in una intervista al settimanale “Chi”: “Per ora mi prendo un po’ di pausa. Non ho ancora l’utero coi motori accesi come dice Luciana. Adesso aspetto un attimo prima di un altro figlio”, ha dichiarato, scherzosamente Hunziker, scartando l’ipotesi imminente di un quarto figlio,  pronta anche a seguire i consigli per avere un maschietto dispensati dalla Littizzetto.

Aneddoti sulla carriera di Hunziker

La showgirl di origine svizzera ha poi parlato di sé, come sempre sorridente e spiritosa, raccontando aneddoti sulla sua infanzia: “Ho vissuto in Svizzera fino a 16 anni, così ho il classico polpaccione da svizzero. Da noi si forma andando in bici sulle montagne, con quello non si cade mai”.

Sugli inizi della sua carriera, la Hunziker ricorda di aver “vissuto come un’extracomunitaria”, spiegando che “facevo le file agli sportelli per ottenere il permesso di soggiorno e vi assicuro che devi fare ore di fila e a volte tornare a casa perché manca sempre qualcosa”.
Tra le sue esperienze agli esordi ha anche parlato della celebre campagna Roberta in cui metteva in mostra ilsuo lato B: “Quando ho fatto il casting di questa pubblicità entro nello studio, apro la porta e c’erano tipo 500 ragazze bellissime con i pantaloni abbassati e di spalle. Per me è stato un trauma! Pensavo fosse un film porno! L’agenzia mi disse che tanto non l’avrebbe saputo nessuno di chi era il sedere, tanto non si vedeva la faccia. Per anni mi hanno riconosciuto solo da quel lato…”.

Infine, non sono mancati argomenti seri, come l’impegno di Hunziker con “Doppia difesa”, l’associazione che sta portando avanti con l’avvocato Giulia Bongiorno e che si occupa di violenza.

.