Home Attualità

Bambino di 8 anni cerca di varcare la frontiera nascosto in una valigia

CONDIVIDI

Molto spesso la spettacolarizzazione mediatica porta alla banalizzazione di un argomento serio come quello vissuto da migliaia di migranti che tentano la fortuna, attraversando il Mediterraneo per approdare in Europa, non solo attraverso il mare, ma anche tramite la frontiera spagnola. E così, tra i drammi vissuti vi è anche quello di un bambino di 8 anni, proveniente dalla Costa d’Avorio, che è stato scoperto nascosto in una valigia all’aeroporto di Ceuta, l’enclave spagnola nel territorio marocchino.
bambino immigrazione

Grazie ai macchinari a raggi X, i funzionari dell’immigrazione durante dei controlli hanno scansionato il trolley di una ragazza marocchina di 19 anni, nel quale hanno visto la sagoma del bambino che era in una posizione fetale, con le gambe piegate e strette al petto, per entrare nel bagaglio.
“Pensavamo che trasportasse droga”, hanno riferito i poliziotti, che vedendo la ragazza nervosa hanno pertanto deciso di controllarla. La giovane che è stata arrestata con l’accusa di favoreggiamento di immigrazione clandestina, ha spiegato che stava cercando di riportare il piccolo a sua madre, residente in Spagna.

Stando a quanto riporta il quotidiano spagnolo El Pais, la giovane marocchina ha confessato di aver ricevuto dei soldi da un uomo, il quale si è presentato poco dopo alla frontiera. L’uomo, un ivoriano con regolare permesso di soggiorno, ha ammesso durante un interrogatorio di essere il padre del bambino e che ha cercato di farlo passare attraverso il confine in quel modo.

Anche il padre del bambino è stato arrestato. Il caso ha però fatto scattare ulteriori indagini per accertare altri possibili “passaggi illegali” di questo tipo.

Come l’Italia, anche la Spagna sta vivendo una crescente immigrazione proveniente dall’Africa. Secondo i dati ufficiali circa 16mila persone hanno tentato di entrare nel territorio spagnolo nel 2014 e in circa 5mila sarebbero riusciti ad entrare. Un numero che registra un significativo aumento in quando nel 2013 i migranti clandestini che sono entrati in Spagna erano circa 3 mila.