Home Attualità

Sfregiata da un pazzo con una bottiglia di vetro. Ecco com’è stata ridotta!

CONDIVIDI

Ancora una storia di violenza su una donna, anche se questa volta l’artefice di tale follia è stata qualcuno completamente sconosciuto alla vittima.

Nato a causa di un banale incidente stradale, il drammatico epilogo è stato però coraggiosamente “postato” dalla mamma della vittima a monito di quanto la ferocia umana spesso non conosca davvero limiti.

Chloe

Aveva schegge di vetro conficcate in tutto il viso

Chloe Knapton, una ragazza inglese di 21 anni, stava rientrando a casa da sola con la sua auto dopo una serata tra amici quando, ad un tratto, viene coinvolta in un incidente con una motocicletta. Nulla di grave fortunatamente ma il conducente della moto non era evidentemente dello stesso avviso.

Sceso dal proprio mezzo ed in stato chiaramente alterato dall’alcool, Andrew Shires, il 37enne poi successivamente fermato e incarcerato, si è scagliato con violenza sulla ragazza brandendo una bottiglia di vetro. Con quest’ultima ha picchiato con forza sul finestrino dell’auto guidata da Chloe riducendolo in pezzi. Immediatamente una pioggia di schegge di vetro si è riversata sul viso della giovane procurandole numerosissime ferite di diversa entità.

L’incidente è fortunatamente avvenuto nei paraggi dell’abitazione di un amico di Chloe. Quest’ultima è riuscita quindi, con molta fatica ma altrettanto coraggio, a raggiungere appunto la casa del suo amico e lì ha atteso con lui l’arrivo dei paramedici.

Secondo quanto dichiarato da Allyson Knapton, la mamma della giovane vittima, i soccorsi hanno impiegato quasi un’ora ad arrivare. Una volta giunta in ospedale Chloe è stata sottoposta ad un intervento chirurgico al fine di tamponare momentaneamente le ferite riportate e a rimuovere tutte le schegge di vetro che aveva conficcate su tutto il viso ed il collo. A tuttora, però, la ragazza non è in grado di mangiare nulla e tanto meno le è possibile sorridere.

Nella speranza che, grazie a futuri interventi di chirurgia plastica, a Chloe possa essere restituito il suo bellissimo viso, sfregiato da un raptus di follia di un ubriaco, la mamma ha deciso di fotografare e postare sul profilo della figlia, a mo di denuncia del truce fatto, le immagini di quest’ultima subito dopo l’incidente.

 Chloe1