Home Attualità

Monito di Armani agli uomini gay: “Non vestitevi da omosessuali”

CONDIVIDI

“Re Giorgio”, ovvero il noto stilista Giorgio Armani ha rilasciato un’intervista al quotidiano britannico Sunday Times, criticando la chirurgia estetica e l’eccesso di muscoli negli uomini.  

FASHION-ITALY-GIORGIO ARMANI

“La troppa palestra non mi piace, l’uomo deve prendersi cura di sé ma senza esagerare”, ha sostenuto lo stilista che ha poi fatto una dichiarazione che rischia di far discutere e di sollevare una nuova bufera mediatica sullo stampo di quella che ha coinvolto gli stilisti Dolce e Gabbana che avevano criticato la possibilità di adozione per le coppie omosessuali: “Un omosessuale è uomo al 100% e non ha bisogno di vestirsi da gay. Non mi piace quando l’omosessualità è esibita all’esterno come per dire ah sono gay. Questo è qualcosa che non ha niente a che fare con me, un uomo deve essere uomo”, ha sostenuto Armani.

Ma lo stilista simbolo del minimal e dell’eleganza ha anche riservato alcune riflessioni sul mondo femminile e le donne ossessionate dalla chirurgia estetica: “Un seno piccolo non deve diventare grande. Preferisco guardare una donna naturale. Una donna dovrebbe avere il coraggio di invecchiare e non fare di tutto per sembrare giovane. Sono contrario alla chirurgia estetica e la ritengo un’idiozia”, ha dichiarato lo stilista.

Intanto sui social, come prevedibile, scoppia la polemica e tra i primi commenti c’è chi pubblica delle foto di passerelle chiedendo “come si vestono i gay?”.

In questi ultimi mesi si sta verificando un vero e proprio ribaltamento del sistema della società dell’immagine, per cui da quest’anno si sono registrate numerosi eventi con i quali il settore della moda sembra ribellarsi all’idea della perfezione, tanto più se fittizia. Dalle I love Curvy alle sfilate dei modelli e modelle disabili al fashion week di New York, la nuova parola d’ordine per il 2015 sembra essere “naturale”. Ma non solo. In questo senso, anche Dolce e Gabbana sembrano voler continuare la loro crociata per la famiglia tradizionale. Infatti, la nuova campagna pubblicitaria D&G è proprio dedicata al tema della famiglia.