Home Attualità

Invia per sbaglio un sms al suo capo. Il contenuto la mette nei guai!

CONDIVIDI

Non molto tempo fa raccontammo di una professoressa del nord Italia che, per errore, inviò con il cellulare alcuni suoi scatti osè ai propri alunni invece che al fidanzato.

Quello che ha fatto questa donna australiana è stato forse meno “vergognoso”, ma le conseguenze per lei sono state altrettanto pesanti!

 cellulare

 

Il messaggio successivo è inutile

Il fidanzato della figlia è appena entrato a lavorare nell’azienda in cui Louise Nesbitt già lavora da tanti anni, una società australiana che si occupa di esplorazione mineraria.

Da brava “suocera” apprensiva decide di mandare un sms al ragazzo mettendolo in guardia sul suo capo, una persona davvero poco gentile, utilizzando nei confronti di quest’ultimo degli epiteti decisamente offensivi.

Nel momento in cui invia il messaggio si accorge, però, di aver fatto un errore madornale: invece di mandarlo al giovane lo invia per sbaglio proprio al suo superiore!

Louise cerca di correre ai ripari inviando un ulteriore sms al capo nel quale chiede a quest’ultimo di non leggere e di non tenere assolutamente in considerazione quanto scritto nel precedente. Ma il danno è ormai fatto e, tempo una settimana, la donna si vede licenziata dal suo posto di lavoro.

Inutili anche i ricorsi in tribunale nei quali Louise cerca di giustificarsi adducendo la scusa di precedenti discussioni dovute all’atteggiamento del datore di lavoro, ma anche in questo caso non c’è stato nulla da fare. Il giudice, infatti, conferma la validità del licenziamento e alla sfortunata (e distratta) donna non resta altro che fare definitivamente le valige e abbandonare l’impiego.

Insomma per l’ennesima volta è bastato un solo attimo di distrazione per buttare all’aria l’impegno di una vita.