Home Attualità

Tanta paura nell’Appennino tosco-emiliano: sciame sismico con 86 scosse in 24 ore

CONDIVIDI

Paura nell’Appennino tosco-emiliano, fra le province di Modena e Bologna e la Toscana, dove tra ieri e oggi si è registrato uno sciame sismico con ben 86 scosse di cui una quindicina di magnitudo fra i 2 e 2.5.

sisma-2

Il primo fenomeno della serie è avvenuto alle 7,32 di mercoledì 15 e il sisma più forte registrato dall’Istituto di Geofisica Ingv è stato di magnitudo 2.7.

L’area dell’epicentro è stata individuata fra Fanano, Montese, Gaggio Montano, Lizzano in Belvedere e Porretta Terme, in Emilia, ad una profondità di 10,2 e 9,4 km.

Inoltre sei scosse hanno interessato nella notte il distretto sismico dell’Appennino Pistoiese mentre solo una ha colpito quello dell’Appennino Modenese.

Lo sciame sismico nel pistoiese sta andando avanti da diversi mesi: a gennaio di quest’anno è stata registrata la scossa più forte di 4,1, mentre a febbraio la più forte è stata di 2.8 e a marzo di 3.1.