Home Attualità - Tutte le news in tempo reale Primo Piano Dimmi che mano hai e ti dirò chi sei

Dimmi che mano hai e ti dirò chi sei

CONDIVIDI

Si dice che il vero biglietto da visita di una donna siano le sue mani. Poco conta un fisico slanciato, capelli degni di una blasonata pubblicità e sguardo felino o, almeno, sono tutti fattori che passano in secondo piano quando l’altra persona noterà le nostre mani.

Quanto di vero ci sia in tutto ciò è forse discutibile ma che una mano possa essere rivelatrice della nostra persona pare cosa assodata. CheDonna.it vi spiega oggi perché.

Schermata 2015-04-15 alle 09.30.37

Oltre ad essere termometro della cura che abbiamo per la nostra persona, le mani possono svelare anche carattere e personalità. Un semplice test ce ne darà la prova.

A ciascuna mano il suo profilo

Confrontare la lunghezza del dito indice con quella dell’anulare pare essere una sicura via verso la corretta deduzione della personalità nostra e altrui. Come fare? Basterà scoprire quale delle tre opzioni qua sopra si sarà verificata.

Può infatti porsi il caso che l’indice sia più lungo dell’anulare o quello esattamente contrario, nonché l’opzione dell’assoluto equità tra le due dita. Vediamo ora nel dettaglio a quali personalità corrispondono queste tre tipologie di mano.

Tipologia A: se il dito anulare è più lungo dell’indice vi troverete davanti a qualcuno dall’apparenza piacevole, affascinante, pressoché irresistibile. Si tratta però di persone aggressive, decise e con una vera e propria inclinazione per il rischio. Svolgono solitamente professioni particolari, come quella del soldato o dell’ingegnere, amano gli scacchi e i cruciverba. Si dice anche che siano le persone con gli stipendi più cospicui.

Tipologia B: qualora fosse l’anulare ad essere più corto dell’indice è la fiducia in se stessi, l’autostima e l’arroganza a farla da padrone. La solitudine non spaventa queste persone, che non amano essere disturbati durante il loro tempo libero ma, al tempo stesso, desiderano ardentemente le attenzioni altrui.

Tipologia C: se anulare e indice si equivalgono perfettamente in lunghezza, l’equilibrio pare essere raggiunto. Per queste persone è la pace il vero stile di vita da seguire, a tal punto che le situazioni di tensione si trasformano in una fonte di inesauribile disagio. L’obbiettivo è dunque andare d’accordo con tutti e lo si raggiunge anche attraverso una grande capacità organizzativa. Con il partner sono fedeli, teneri e molto attenti ai dettagli.