Home Attualità

LA DONNA DEL GIORNO: Ruth Myers

CONDIVIDI

Ruth+Myers+10th+Annual+Costume+Designers+Guild+0uy1DjHhl63lOggi, la redazione di CheDonna, vi propone la biografia di Ruth Myers.

Ruth Myers (costumista) è stata candidata due volte al Premio Oscar (Emma, La famgilia Addams) e ha ottenuto diversi riconoscimenti per il suo lavoro, tra cui spicca il Costume Designers Guild Career Achievement Award. Ha impresso il suo stile in film di carattere diverso, quali La bussola d’oro, con Nicole Kidman e Daniel Craig (Costume Designers Guild Award per eccellenza in un film fantasy); Il velo dipinto, con Naomi Watts, Edward Norton and Liev Schreiber; Il profondo mare azzurro, con Rachel Weisz e Tom Hiddleston; Ember – Il mistero della città di luce, con Saoirse Ronan e Bill Murray (candidatura ad un Satellite Award); e L.A. Confidential, con Russell Crowe e Guy Pierce (candidatura ad un BAFTA).

Recentemente Ruth Myers ha realizzato i costumi di Vampire Academy, per la regia di Mark Waters; Effie Gray, scritto ed interpretato da Emma Thompson con Dakota Fanning e Claudia Cardinale; e Molly Moon: The Incredible Hypnotist, con Emily Watson, Dominic Monaghan e Joan Collins.

Sul piccolo schermo, Ruth Myers ha ideato i costume dell’episodio pilota della serie tv di HB Carnivàle, aggiudicandosi un Emmy e un Costume Designers Guild Award per il suo operato. Ha ottenuto una candidatura ad un alto Emmy per il film tv di Philip Kaufman Hemingway & Gellhorn, con Nicole Kidman, Clive Owen e David Strathairn, trasmesso da HBO.

Nata e cresciuta a Manchester, in Inghiterra, Myers ha studiato al St. Martin’s College of Art a London. Ha poi lavorato al Royal Court Theatre, cui ha fatto seguito un anno di esperienza nel mondo del teatro di repertorio. È ritornata poi al Royal Court, occupandosi di oltre 15 produzioni, tra cui Stag, di David Hare, e Hotel in Amsterdam eTime Present, di John Osborne.

Myers ha cominciato a farsi strada nel mondo del cinema lavorando a piccoli film inglesi come Ci divertiamo da matti (ricordato per il suo look anni ‘60), La classe dirigente, Il mistero delle dodici sedie e Un tocco di classe. Convinta da Gene Wilder a trasferirsi in America, ha collaborato con lui a Il più grande amatore del mondo, La signora in rosso e Luna di miele stregata. Si è poi occupata di Galileo, di Joseph Losey, e di Una romantica donna inglese.

Fu proprio mentre lavorava per Losey che conobbe suo marito, lo scomparso scenografo Richard MacDonald. Lavorarono in coppia su diversi film, tra cui Il socio, di Sydney Pollack; Plenty e La casa Russia, di Fred Schepisi; …e giustizia per tutti, di Norman Jewison; Stati di allucinazione, di Ken Russell; Qualcosa di sinistro sta per accadere, di Jack Clayton; e La famiglia Addams, di Barry Sonnenfeld, per cui ha ottenuto la sua prima candidatura al Premio Oscar.

Tra gli altri film a cui ha lavorato ricordiamo tre pellicole del regista e sceneggiatore Douglas McGrath: Infamous – Una pessima reputazione, con Daniel Craig and Sandra Bullock; Nicholas Nickleby, con Charlie Hunnam, Jamie Bell e Christopher Plummer; ed Emma, con Gwyneth Paltrow, James Cosmo e Greta Scacchi. Ha inoltre lavorato con registi del calibro di Taylor Hackford (Rapimento e riscatto), Mimi Leder (Deep Impact) e Tim Robbins (Il prezzo della libertà).

Ruth Myers ha lavorato come costumista a MortdecaiGenio per amore, di Fred Schepisi, con Tim Robbins, Meg Ryan e Walter Matthau; Mr. sabato sera, scritto, diretto ed intepretato da Billy Crystal; Bella, bionda… e dice sempre sì, scritto da Neil Simon, con Kim Basinger, Alec Baldwin e Robert Loggia; Turista per caso, con William Hurt, Kathleen Turner e Geena Davis; Segreti, di Jocelyn Moorhouse, con Michelle Pfeiffer, Jessica Lange e Jennifer Jason Leigh; e Gli anni dei ricordi, sempre di Moorhouse,  con Winona Ryder, Ellen Burstyn e Anne Bancroft.

Se siete curiosi di scoprire  tutti gli altri volti femminili presenti nel sito, potete cliccare sotto la categoria La donna del giorno.