Home Attualità

Le tre finaliste del Premio internazionale “Donna dell’anno”

CONDIVIDI

La giuria del Premio internazionale “Donna dell’anno” ha selezionato le tre finaliste del 2015, tra le quali spunta l’italiana Alessandra Morelli delegata per la Somalia dell’Alto Commissariato dell’Onu per i rifugiati.

donna

Le altre due finaliste sono la maliana Aicha Belco Maiga, impegnata nella difesa delle donne e più quinta Presidente dell’Assemblea nazionale del Mali e l’indiana Shruti Kapoor, imprenditrice impegnata nei servizi per la sicurezza per donne del suo Paese.

Il Premio, nato nel 1998, è promosso dal Consiglio regionale della Valle d’Aosta, in collaborazione con il Soroptimist international Club Valle d’Aosta, con il Patrocinio del Dipartimento per le Pari Opportunità-Presidenza del Consiglio dei Ministri e della Camera dei Deputati e con l’Adesione del Presidente della Repubblica e sua Medaglia di rappresentanza.

Il premio mira a “difendere i valori di identità culturale dei popoli, piccoli o grandi che siano, a porsi quale soggetto attivo nella storia della conquista e tutela dei diritti fondamentali, a operare affinché le differenze siano intese in termini di ricchezza da salvaguardare.

Il 20 marzo è attesa la cerimonia finale è in programma al Teatro Splendor di Aosta.

“I profili scelti evidenziano la forza interiore di donne che, anche sconfiggendo il dolore vissuto in prima persona, stanno dedicando tutta la propria esistenza all’impegno concreto in favore delle persone più in difficoltà. Come la sofferenza, la solidarietà non conosce confini e supera persino le paure pur di portare aiuto”, ha spiegato il Presidente del Consiglio Valle, Marco Viérin.