Home Attualità

Golfo di Napoli, cucciolo di balena arenato: una donna si tuffa in mare e lo salva

CONDIVIDI

E’ il tipo di storia che ameremo sentire ogni giorno, non tanto per la disavventura capitata al cetaceo, ma quanto invece per lo straordinario gesto di una donna.

Whale Watching Season Underway In Sydney

La vicenda è accaduta ieri a Bacoli, davanti al lido Nabilah, alle pendici di Villa Vatia, nel Golfo di Napoli, dove un cetaceo di circa otto metri, si è bloccato tra una scogliera e la spiaggia.

Fortunatamente per la piccola balena, la titolare del locale, Debora di Meo ha assistito alla scena e si è tuffata in mare, nonostante le acque gelide, per aiutarlo a riprendere il largo. Secondo quanto ha raccontato la donna, il cetaceo aveva riportato anche delle ferite causate con molte probabilità dell’impatto con i fondali rocciosi.

In base alle varie ipotesi, si presume che la bassa marea abbia bloccato nella rada di Torregaveta l’esemplare che proverebbe da uno dei branchi che popolano il canyon di Cuma, una valle sottomarina, profonda fino ad 800 metri, che si estende tra i Campi Flegrei e Ischia fino alle isole di Ponza e Ventotene.