Home Attualità

Pedofilia: tredicenne abusata per cinque anni dal padre

CONDIVIDI

Un’altra drammatica notizia che vede come vittima una bambina di 13 anni abusata sessualmente dal padre fin dall’età di 8 anni.

German Monastery Raided Over Child Sex Abuse Claims

E’ quanto accaduto nel silenzio di una famiglia, residente nella Provincia di Catania, dove una piccola bambina ha vissuto nel terrore per cinque lunghi anni.

Le indagini del compagnia dei carabinieri di Caltagirone sono scattate dopo la segnalazione di una compagna coetanea dell’adolescente che avrebbe raccontato di aver ricevuto delle “avance” sessuali da parte del padre della giovane vittima di abusi.

Su ordinanza della Procura di Caltagirone che ha disposto degli accertamenti sono stati effettuati dei sopralluoghi e delle perquisizioni nell’abitazione dell’uomo. Sono emerse una cinquantina di videocassette da 8 millimetri con contenuti pedopornografici e solo successivamente è stato accertato dai carabinieri che l’uomo aveva seviziato la figlia.

Per l’uomo è scattato immediatamente l’arresto ed è stata emessa un’ordinanza cautelare in carcere.

In base alle indiscrezioni sulle indagini, nei filmati sequestrati vi sarebbero altre scene di violenze sessuali e di pedofilia, riprese in una abitazione diversa da quella dell’indagato, tra un adulto e una minorenne, che al momento non sarebbero stati ancora identificati.

Si tratta del secondo episodio emerso a distanza di poco tempo. Infatti sempre nella provincia di Siracusa è stato arrestato un uomo di 59 anni, nonno di un’adolescente di 14 anni che avrebbe seviziato per almeno due anni. Recentemente, l’uomo avrebbe avuto anche della attenzioni nei riguardi di un’altra nipotina di 4 anni.  Inoltre nell’abitazione dell’uomo è stato trovato del materiale pedopornografico, per cui l’uomo che è stato arrestato è accusato per i reati di atti sessuali con minorenne e di produzione e divulgazione di materiale pedopornografico. Le indagini erano scattate dopo la scoperta di materiale compromettente che l’uomo avrebbe divulgato sulla rete di internet.  Nel computer dell’indagato sono stati recuperati anche dei file cancellati di fotografie nelle quali l’uomo era in compagnia di una minorenne con il viso oscurato. Le forze dell’ordine sono riuscite ad accertare che le scene erano state girate nell’abitazione dell’uomo, scoprendo che la vittima era la nipotina di 14 anni.