Home Attualità

Medico giapponese stupra un centinaio di pazienti dopo averle drogate

CONDIVIDI

Una storia agghiacciante accaduta in Giappone, finita nelle prime pagine dei media internazionali. Un medico di 54 anni, Hideyuki Noguchi, avrebbe stuprato un centinaio di pazienti donne dopo averle drogate.
Scenes Of Tokyo


Non contento di questo, il medico avrebbe ripreso le violenze e diffuso su internet i filmati degli stupri, vendendoli ai siti pornografici.

Secondo quanto trapela sulla vicenda, l’uomo nel 2012 avrebbe iniziato a pubblicare degli annunci sia sulla carta stampata che sui siti internet con i quali reclutava delle volontarie per condurre dei test scientifici. Nel testo degli annunci, il medico aveva anche precisato che potevano candidarsi solo donne di età compresa tra l’adolescenza e i quarant’anni.

Per oltre due anni, un centinaio di donne hanno preso parte al progetto di ricerca e il caso viene alla luce dopo che, all’inizio del 2015, una delle pazienti si riconosce in uno dei filmati pubblicati sui siti pornografici denunciando di non aver mai partecipato alle riprese.
La donna ha pertanto segnalato il caso alle autorità di Chiba, località situata ad est di Tokyo. Durante le indagini, gli investigatori sono riusciti a risalire al medico. E’ emerso che Hideyuki Noguchi dava appuntamento alle sue pazienti in una camera di albergo e non nel suo studio medico e dopo aver spiegato alle donne come si sarebbe svolto il test, somministrava loro una sorta di sedativo per poi violentarle durante il sonno.
I filmati prodotti e poi rivenduti avrebbero fruttato al medico oltre 75mila euro.  In tutto, sono state identificate ben 39 pazienti, anche se la polizia stima ad oltre cento donne le vittime degli abusi.