Home Attualità

Quartiere a luci rosse: al via progetto sperimentale a Roma

CONDIVIDI

Il Comune di Roma avrà dal mese di aprile, il primo quartiere a luci rosse. In realtà si tratta di un progetto sperimentale che sarà avviato lungo una o più strade del IX municipio con l’obiettivo di liberare il quartiere dell’Eur dal fenomeno della prostituzione e controllare eventuali casi di sfruttamento.
FRANCE-PROSTITUTION
Il costo del progetto è di 5mila euro al mese per la vigilanza fuori dalle vie tollerate e per gli operatori sociali anti-sfruttamento.
Entro il mese di aprile, il IX Municipio dovrà approvare un’ordinanza nella quale saranno stabilite anche eventuali sanzioni, come ad esempio una multa di 500 euro ai clienti che saranno trovati fuori dalle zone tollerate in compagnia di prostitute.
“Abbiamo avuto questa idea in un incontro costruttivo con l’assessore capitolino Francesca Danese l’approccio dell’assessore mi è sembrato molto positivo, concreto e poco ideologico. Il progetto in questione è prima di tutto un’operazione di recupero sociale”, ha spiegato il presidente del IX Municipio Andrea Santoro.

Gli amministratori del IX municipio dovranno anche valutare con la Prefettura le strade più idonee che saranno controllate anche dalle unità di strada, in vista di una tutela sanitaria e sociale alle prostitute. Saranno inoltre intensificato il controllo delle forze dell’ordine. 

“L’idea è portare le prostitute in una strada, o un piccolo gruppo di strade, lontane dagli edifici abitati e dal centro del IX municipio”, ha sottolineato Santoro.