Home Attualità

Dopo gli Yuppies arrivano le donne Muppies: in affari e sempre connesse

CONDIVIDI

Ogni epoca storica comporta dei clichés soprattutto nella società: nell’arco dei secoli si sono moltiplicati gli aggettivi per definire un determinato comportamento, una moda e le tendenze o gruppi predominanti.

THAILAND-LIFESTYLE-IT-INTERNET-TELECOM

Tra i neologismi che sono sorti negli ultimi anni, spunta quello riutilizzato dalla scrittrice Michelle Miller che nel suo romanzo The Underwriting ha creato la parola “muppies“, fondendo il termine “millenials” che si riferisce alla “generazione Y” (quella nata tra gli anni Ottanta e Novanta, caratterizzata da un maggiore utilizzo e familiarità con la comunicazione) a quello degli “yuppies“, ovvero gli uomini d’affari degli anni Ottanta.

Il termine “muppies” si sta già diffondendo molto all’estero, sulla stampa anglofona e francese e caraterizza le donne del nuovo millennio, tra i 25 e i 35 anni, intraprendenti nel lavoro, che non temono di confrontarsi con le start-up, sempre connesse alla rete, con il tablet o lo smartphone a portata di mano.

Dietro alle loro attività, però non vi è una motivazione materialista, quanto invece la volontà di cambiare il mondo: oltre agli affari, vi è pure una forte attenzione all’ambiente.

Insomma, tra le altre caratteristiche che concorrono a circoscrivere meglio la personalità delle “Muppies” vi è anche il fatto che sono donne che non stanno mai ferme, piene di input e molto attente al loro sviluppo personale, prendono molto cura di se stesse: tra cui impossibile non prendere parte a corsi di yoga o a gli atelier creativi.

Laddove, il pensiero comune le etichetta come donne superficiali sempre collegate allo smartphone, le Muppies, al contrario, sono ben consapevoli del fatto che il futuro risiede nelle nuove tecnologie, così come nei social, nei prodotti locali come anche nel Diy ovvero l’abbreviazione del “Do It Yourself“, equivalente dell’italiano fai da te.

Tanto che l’Instagram di una ricetta preparata con i prodotti freschi scovati al mercato è uno degli esempi che potrebbe al meglio rappresentare la personalità di una Muppies.

In molti si chiedono come fanno queste nuove donne a tirar fuori così tanta energia e creatività. Un tipo di donna sempre attenta a scovare prodotti particolari o di tendenza, al corrente delle mete più gettonate per una vacanza, sempre pronta ad inventarsi nuove ricette a qualsiasi ora del giorno anche per i propri figli, pur essendo sempre connesse ai social. Inoltre, le Muppies non si dimenticano mai dei propri cari, trovando il tempo necessario per una visita o un piccolo pensiero.

Insomma, un tipo di donna che si destreggia alla perfezione tra l’appagamento personale e la vita professionale: si tratta di una superwoman miscelata allo spirito esplosivo di “Sex and the City” che potrebbe fare invidia!

 

In realtà il termine Muppies ha iniziato a circolare allo scadere degli anni Novanta e i Muppies sarebbero i nuovi protagonisti della tecnologia multimediale e sta per Multimedia People Pushing Internet Economy. Caduto in disuso sta ora tornando alla ribalta per definire le donne del XXI secolo.