Usa: attesa “storica” tempesta di neve sulla costa nord-orientale

C’è timore negli Stati Uniti per l’arrivo sul continente di una tempesta di neve, considerata “storica”.

US-WEATHER-SNOW
Secondo le previsioni dei meteorologi si stima che cadranno dai 60cm da un metro di neve sulla costa nord-orientale del Paese, con il picco a New York, New Jersey e Boston. Tanto che lo stesso sindaco della Grande Mela, Bill de Blasio ha commentato che “quella che sta per arrivare è molto probabilmente la più grande tempesta di neve della storia di New York, una cosa mai vista”. De Blasio ha tenuto a rassicurare che tutto è pronto per affrontare la prevista ondata eccezionale di maltempo.

Niente a che vedere dunque con le storiche gelate che hanno interessato gli Stati Uniti negli scorsi inverni, durante i quali, nei primi giorni di gennaio 2014, il gelo e la neve si spinsero addirittura fino alle Haiwai, provocando numerose vittime in molti Stati.

La tempesta in arrivo dovrebbe interessare circa 400 chilometri nel nord-est del Paese, dove sono previsti da oggi fino a domani, abbondanti nevicate, vento forte e diffusi allagamenti lungo le coste fino al confine con il Canada. A New York si attende un picco fino a 76 centimetri di neve, 8 cm in più del precedente record dell’11-12 febbraio 2006  e dai 60cm ad un metro di neve sulla costa nord-orientale del Paese.

In attesa della tempesta sono stati cancellati oltre 3.505 voli: tra i quali 1.851 voli annullati questa mattina e altri 1.707 per domani. La United Airlines ha annunciato che fermerà le proprie attività in diversi aeroporti degli Usa, compresa a Jfk, così come la Us Airways, che si trova in mezzo a un procedimento di fusione con American Airlines.

In una nota la Casa Bianca ha resto noto che !anche il presidente americano Barack Obama, attualmente in visita ufficiale in india, è stato informato della potenziale storica nevicata attesa oggi nel nord est degli stati uniti, a New york e Boston in particolare”.