Ragazza scomparsa nell’Avellinese. Proseguono le ricerche sul fiume Ofanto

 

Risulta ancora scomparsa da mercoledì scorso, Giuditta Perna, una studentessa universitaria di 27 anni, iscritta al corso di Laurea Magistrale all’Università di Perugia, originaria di Calitri in provincia di Avellino.

FRANCE-WEATHER-FLOOD

La ragazza sembra essere sparita nel nulla dopo aver lasciato la sua auto sulla Statale 115 tra i comuni irpini di Monteverde e Aquilonia. Le ricerche stanno proseguendo a 360°  e oggi i Vigili del Fuoco hanno ripreso a scandagliare il letto e gli argini del fiume Ofanto, con il supporto di una squadra di sommozzatori e speleologi.

Contemporaneamente, le ricerche che ieri sono state rese difficili a causa delle forte piogge che hanno interessato la provincia, oggi sono state estese anche ai boschi della zona che vedono impegnate le squadre cinofili, mentre i carabinieri delle Compagnie di Sant’Angelo dei Lombardi e Melfi stanno tentando di ricostruire le ore precedenti alla scomparsa attraverso le testimonianze di amici e familiari per non tralasciare nulla nelle indagini.

I media già parlano di un “giallo” della scomparsa e con il passare delle ore si teme il peggio per la ragazza. Al momento non si esclude nessuna pista, né tantomeno quella per cui la ragazza non si sia voluta allontanare volutamente. La macchina della giovane è stata trovata in un piazzale naturale al quale si accede dalla strada principale da un ponte e un piccolo stradello. L’automobile, una fiat punto, è stata trovata con le chiavi inserite e uno sportello aperto. All’interno, sul sedile, vi era la borsa della ragazza, ma non il cellulare che però risulta spento.

La sera di mercoledì, i genitori non vedendo rientrare la figlia,  hanno segnalato la sua scomparsa ai carabinieri che hanno subito attivato le ricerche anche con il supporto di elicotteri.

Da leggere