Si presentano per farti risparmiare. In realtà vi stanno per rifilare una truffa!

La scusa di solito è quella di verificare se la fatturazione è corretta, poi o fanno proposte commerciale “per far risparmiare” oppure semplicemente prendono i dati del consumatore. E’ così che nasce la truffa della bolletta.

 Truffa

 

La nuova frontiera della truffa porta a porta

Solitamente si spacciano per dipendenti di questa o quell’altra azienda fornitrice di servizi quali elettricità, gas o telefono. Si presentano alla vostra porta e, con la scusa di visionare la vostra ultima bolletta per verificare se la fatturazione è corretta, nel migliore dei casi stanno per farvi una qualche proposta “molto vantaggiosa“.

Nel peggiore invece semplicemente registrano i vostri dati anagrafici così da poter stipulare, in separata sede e senza ovviamente il vostro benestare ma tanto non importa, un nuovo contratto, a volte anche con una compagnia diversa da quella per la quale si sono presentati. Questo perché a loro interessa solamente potersi accaparrare la provvigione che deriva da un nuovo contratto, anche senza la firma dell’ignaro malcapitato.

E’ questa la nuova frontiera della truffa della quale sempre più persone, sovente giovani ma ancor più frequentemente meno giovani, sono ormai vittime.

Occorre quindi correre ai ripari e cercare di capire come difendersi. In primo luogo è fondamentale non aprire mai la porta, o comunque non dare mai ascolto, a qualcuno che si presenta senza essere stati preventivamente avvisati (avviso che in effetti è molto raro ricevere ma in ogni caso capita). Secondo poi è importantissimo farsi mostrare il tesserino di riconoscimento di cui tutti i lavoratori delle varie compagnie sono dotati (in particolare quelli che fanno appunto servizio di “porta a porta”) verificando la presenza sullo stesso del numero di matricola.

Ad ogni modo indice di un possibile raggiro può essere la scarsa chiarezza e la modalità “evasiva” con cui questi possono rispondere a vostre opportune domande: qualcuno che propone un determinato servizio deve, per forza di cose, essere estremamente preparato ad ogni tipo di quesito gli può venir posto.

Perciò mi raccomando: prestate la massima attenzione perché, come insegna Totò, la truffa è un’arte e restarne vittime è più facile di quel che si pensi.

Da leggere