Caso Schwazer: Carolina Kostner rischia la squalifica di 4 anni

E’ in corso l’udienza del processo al Tribunale Nazionale Antidoping, allo stadio Olimpico a Roma, nell’ambito del quale la campionessa italiana di pattinaggio artistico Carolina Kostner è accusata di aver aiutato il suo ex fidanzato, il marciatore Alex Schwazer ad eludere il controllo antidoping, nel luglio del 2012, in occasione delle Olimpiadi di Londra.

kostner

L’atleta è giunta questa mattina in aula del tribunale accompagnata dai suoi avvocati, Giovanni Fontana e Massimiliano Di Girolamo. A suo carico, la Procura antidoping del Coni che ha deferito la Kostner ha chiesto 4 anni e 3 mesi di squalifica con l’accusa di complicità e omessa denuncia nel caso del marciatore Alex Schwazer, trovato positivo all’Epo prima dei Giochi di Londra 2012 e squalificato fino al gennaio 2016.

Con la squalifica, l’atleta rischia anche di perdere la medaglia di bronzo conquistata lo scorso anno alle Olimpiadi di Sochi.

Secondo la Procura la Kostner avrebbe mentito agli ispettori Wada permettendo a Schwazer di eludere i controlli antidoping e lo avrebbe anche accompagnato all’incontro con un medico, tacendo la frequentazione del suo ex fidanzato con il medico inibito da sistema sportivo, Michele Ferrari.

La pattinatrice ha lasciata l’aula verso le 14h30 e si apprende che non ci sarà una lettura pubblica del verdetto che sarà letto solo dalle parti. L’atleta si dovrà dunque ripresentare in aula alle 16h30 per ascoltare il verdetto.