MUSICA: Luke Winslow-King al Monk Club

Luke Winslow-KingOggi, la redazione di CheDonna, per la categoria Musica, vi informa che ci sarà una serata evento per festeggiare la trasmissione dedicata alla cultura afroamericana “MOJO STATION – IL BLUES E LE SUE CULTURE”,  in onda su RADIO POPOLARE ROMA. Musica, viaggi e visioni cinematografiche per una notte da trascorrere a New Orleans. Live dj-set, show-case, rare movies, mostre fotografiche, ecc.

Il Blues a Roma, da tredici anni: “Mojo Station – Il Blues e le Sue Culture”. Una trasmissione in onda dal 2002 sulle frequenze di Radio Popolare Roma 103.3 fm.

Come ogni anno un tema conduttore caratterizzerà l’intera giornata.: per l’evento di Venerdi 16 Gennaio 2015, nella cornice del Monk Club, via Giuseppe Mirri 35, il nuovo club della città di Roma rinato dalle ceneri de la La Palma, “New Orleans – Roma | One Way”, racconterà i profondi legami tra le due città, grazie ad una serie di appuntamenti che dalle H 20:30 fino a tarda notte animeranno il Monk Club. Partenza con la presentazione ufficiale della linea di amplificazione artigianale “Got My Mojo Working Hand Made Guitar Amps & Effects”: Show-Case che vedrà impegnati ben 4 chitarristi di caratura nazionale ed internazionale in un live-set di pura improvvisazione. A seguire concerto di apertura dei Moonshine Liquors, trio proveniente da Roma che si muove in atmosfere ragtime e pre-war blues.

Quindi il concerto del più importante musicista Blues della New Orleans di oggi. Luke Winslow-King che presenterà il suo nuovo disco, già in cima alle classifiche di settore, “Everlasting Arms” edito dalla Bloodshot Records. Proprio lui assieme alla compagna d’arte e di vita Esther Rose, incarna alla perfezione le linee guida della serata.

Una più che decennale esperienza come street-musicians nelle strade di Nowlins li ha fatti diventare la formazione di riferimento che sono attualmente e proprio a Roma nel 2012, hanno iniziato e consolidato una storia d’amore con la nostra città che gli ha permesso, grazie anche ai risultati ottenuti nel nostro paese, di divenire la band che sono oggi.

Assieme a loro saranno della partita il grande chitarrista slide Roberto Luti [Playing For Change; Tres], Alessandra Cecala al contrabasso e Benji Bohannon alla batteria [già ad Umbria Jazz 2015]. La serata proseguirà con il dancefloor a cura di Mojo Station dj-set [AfroBeat; Funky & New Orleans Bitz; Soul & Rare Grooves]. Sarà inoltre in esposizione la Mostra Fotografica “Blues, Black ‘n’ White” a cura del foto-reporter Luca Prospero [Rolling Stone; XL – La Repubblica]: sua personale visione in bianco e nero di tutti i colori del Blues. Durante la serata verrà inoltre ufficializzata la presenza a Memphis di Veronica Sbergia & The Red Wine Serenaders al 31th International Blues Challenge. Il concorso internazionale più importante al mondo per il blues, vedrà la Sbergia rappresentare l’Ass. Cult. Mojo Station, principale associazione italiana affiliata alla Blues Foundation.

Da leggere