Dimentica la figlia all’asilo nido: denunciata per abbandono monorile

litigi in famiglia
Cosa succede se litigate davanti a vostro figlio, i danni dei bimbi (Istock Photos)

Una mamma di 22 anni è stata denunciata alla Procura di Reggio Emilia dai carabinieri per abbandono minorile in quanto ha “dimenticato” la figlia di 4 anni all’asilo nido.
Oms_educazione_genitori-1024x682
Secondo la ricostruzione della vicenda, accaduta nel Reggiano, la madre, certa che andasse un parente a prendere la bambina all’asilo nido, si era addormentata sul divano di casa, senza neanche accertarsi con il parente in questione che tutto fosse andato per il meglio.
Nel frattempo, la direzione dell’istituto ha provato più volte a mettersi in contatto con la giovane donna e, non riuscendo a raggiungerla, i dirigenti hanno richiesto l’intervento delle forze dell’ordine che sono riusciti, solo dopo un’ora, a contattare la madre della bambina.
In tutto ciò la piccoletta, rimasta sola all’uscita dell’asilo nido, era stata presa in consegna dal personale scolastico, che ha provveduto ad intrattenerla coinvolgendola in alcuni giochi.

Figli dimenticati: i casi precedenti di abbandono minorile

Un caso che riporta alla mente innumerevoli vicende di dimenticanze da parte degli adulti. La cronaca ha molti esempi, alcuni dei quali raccapriccianti, come quelli in cui il genitore andando di corsa al lavoro si dimentica il figlio in macchina. Spesso, fortunatamente, i piccoli rimangono indenni, ma ci sono stati alcuni casi, soprattutto d’estate, in cui non c’è stata nessuna speranza per loro.
In questo scenario, ci si chiede se si tratti di abbandono minorile o piuttosto, come emerso, di “dimenticanze” dovute a fattori di stress provocati dalla frenesia contemporanea.