TEATRO: “Due donne e un delitto”

DUEDONNE35x70bn2vers21x40Oggi, la redazione di CheDonna, per la categoria Teatro, vi informa che va in scena, dall’8 all’11 e dal 15 al 18 gennaio al teatro Ambra alla Garbatella lo spettacolo “Due donne e un delitto” interpretato da Giorgia Wurth e Silvia Delfino, scritto da Valentina Capecci per la regia di Massimo Natale.

commedia brillante in cui due donne si affrontano sul palcoscenico in cerca del colpevole di un omicidio, si affrontano da rivali e antagoniste costrette da un rapporto che le lega a un fatto di sangue e che ripropone al pubblico in modo intrigante, ma spesso anche molto divertente l’eterno dilemma della rivalità tra due donne.

Un omicidio è, così,  il pretesto per dare avvio alla pièce incentrata su uno dei temi più dibattuti del mondo femminile.

Le donne sono più alleate o competitive tra loro?  – si chiede l’autrice – Ora, ammesso e non concesso che la domanda non riguardi anche gli uomini che, sono pronti a giurare di no, chiaro che è difficile dare una risposta. Per farlo viene usato un intreccio giallo. Un omicidio, la ricerca del colpevole, in un crescendo di tensione e sospetto reciproco. Naturalmente, tra l’inizio e la fine, le due attraverseranno svariate fasi: lo scontro aperto, la bugia, la confessione, il ricatto, il pentimento, la consolazione, l’invidia, la prevaricazione, l’angoscia, la speranza, la tenerezza e l’euforia, tra ribaltamenti improvvisi e inevitabili colpi di scena. Viola è bella, ricca, elegante, ingenua, svampita, nella vita è stata piuttosto fortunata ma ora ha un grosso problema da risolvere. Carla è sveglia, colta, povera e rabbiosa, ha sempre dovuto lottare come una tigre per raggiungere i propri obiettivi, e sta attraversando un periodo veramente disgraziato. Viola, maritata per convenienza, ha sottratto l’uomo a Carla e ne ha fatto il suo amante. Carla, che lo ha scoperto, ha pensato di vendicarsi spiattellando il tradimento al marito di Viola. O almeno così sarebbe andata, se il destino non si fosse messo in mezzo, scombinando ogni piano, con l’apparizione di uno scomodo cadavere. Costringendo le due a incontrarsi in un crudele faccia a faccia che le metterà a nudo, le farà a pezzi ma, in un finale decisamente a sorpresa, si rivelerà vivificante per il loro rapporto futuro”…

a Valentina Capecci fa eco il regista Massimo Natale che aggiunge: Abbiamo due attrici poliedriche, affascinanti e brave. Giorgia Wurth e Silvia Delfino ed un testo divertente ed emozionante scritto dall’abile penna di Valentina Capecci. Con tanto di colpo di scena finale. Questo spettacolo è una giostra. I personaggi girano, cambiano posizione, hanno sempre un punto di vista diverso. Non sono mai uguali a se stessi e a quello che uno si aspetta. E’ questo che regala emozioni e sorprese al pubblico e lo tiene incollato alla sedia. Ma non è solo “un giallo” – conclude – E’ una  scoperta,  un incontro, uno scontro dell’universo femminile, due donne, amiche, nemiche, complici e avversarie e per parafrasare il titolo di un  celebre film si potrebbe dire “Tutto in una notte”, tanto dura la loro avventura… un’avventura che però, cambia la vita…

Le musiche di Due donne e un delitto sono di Roberto Colavalle e i costumi di Bianca Borriello. Lo spettacolo è prodotto da Kalitera Production.

Da leggere