5 consigli per il matrimonio perfetto

L’abito perfetto, la location perfetta, la festa perfetta: ogni bambina ha sognato il giorno del suo matrimonio e, senza dubbio, lo ha immaginato a dir poco impeccabile.

Un giorno da sogno, il matrimonio perfetto insomma, quello che tutte vogliamo ma che, quando arriva il momento, non sappiamo bene come mettere in scena. Che sia una missione impossibile? Assolutamente no! Serve solo tanta organizzazione, voglia di fare e qualche buon consiglio da seguire. Su quest’ultimo punto CheDonna.it può dire la sua.

sex-and-the-city

Per chi infatti sogna il perfetto wedding day ci sono delle norme base la cui osservazione potrebbe garantire risultati a dir poco d’eccellenza. Tenerli a mente è il perfetto primo passo per un’organizzazione impeccabile.

Le 5 mosse chiave per il matrimonio perfetto

Ecco dunque le regole base del vostro matrimonio perfetto. Che dite, ci proviamo?

1- Rispetta il tuo budget: non tentare di strafare nonostante la cifra a tua disposizione. Se proprio non puoi sforare meglio fare qualche cosa di più semplice ma impeccabile. Perché del resto fare una cena a dieci portate se poi devi servire pasta al sugo? Meglio optare per le tante alternative che l’odierno mercato offre: valuta ad esempio l’opzione di un pic nic wedding o brunch wedding o wedding tea, semplici, eleganti e alla moda.

2- Saper scegliere: mai come in un matrimonio vale il detto “quantità non è qualità”. Dare troppo ai vostri ospiti spesso equivale a non dare nulla: lanterne volanti palloncini, bolle di sapone, volo di colombe sarebbero decisamente troppo per chiunque. Scegli un tema, un intrattenimento e un effetto speciale, dopo di che attieniti a quello senza paura che sia troppo poco: è l’unico modo per fare qualche cosa che davvero resti indelebile nella mente di chi condividerà quel giorno con te.

3- Bon ton: anche se siete una coppia giovane o se, semplicemente, desiderate una cerimonia intima e poco sfarzosa sappiate che ci sono alcuni punti fermi dell’eleganza a cui proprio nona i può rinunciare. Il matrimonio è pur sempre un’occasione importante e alcune aspettative sono inevitabilmente legate ad esso: mise en place corretta, servizio come da manuale e tanti altri dettagli dettati dal bon ton sono d’obbligo anche per una semplice tè.

4- Scaletta: per non ridursi all’ultimo minuto, avere sempre tutto sotto controllo e avere la certezza di non aver tralasciato nulla, sarebbe buona norma preparare una scaletta delle cose da fare divisa per periodo. Cosa fare un anno prima del matrimonio? Cosa 8 mesi prima? E così via. Su internet troverete numerose tabelle di questo tipo: approfittatene!

5- Non dimenticare la sostanza: ricorda che per quanto la parte estetica e i dettagli siano importanti non conteranno nulla se sotto non si celerà poi un buon carico di concretezza. A chi piacciono del resto piatti degni di un artista se poi non sono buoni e nelle giuste quantità? Chi vuole una torta decorata se poi sotto non c’è nulla da mangiare? Cosa farsene di una location da sogno se poi non c’è un po’ di intrattenimento? Non lasciatevi dunque distrarre dai dettagli e tenete sempre a mente la parte più pratica e concreta dell’evento.