Home Meteo

Meteo di domani, venerdì 28 novembre 2014

CONDIVIDI

Amiche di CheDonna.it bentornate al nostro consueto appuntamento con le previsioni del tempo per la giornata di domani. Come si prospetta il meteo in questo venerdì di fine novembre? Scopriamolo insieme!

meteo-e1415379828349

Di seguito trovate le previsioni meteo dell’intera Penisola per la giornata di domani, venerdì 28 novembre, viste nel dettaglio zona per zona. Sembra che il tempo sia ancora molto instabile a Nordovest, con piovaschi e temporali concentrati sulla Liguria. Alcuni fenomeni sono attesi anche sul Friuli Venezia Giulia, sui versanti ionici e nella parte Ovest della Toscana, mentre il resto del Paese potrà godersi ampi spazi soleggiati. Temperature ancora miti per la media stagionale.

Previsioni meteo di domani

Nord

Il tempo resta uggioso al Settentrione e instabile al Nordovest con piogge sparse e fenomeni anche temporaleschi sulla Liguria, nevosi sulle Alpi oltre i 1500/1700m. Più asciutto altrove salvo qualche fenomeno sul Friuli Venezia Giulia, spazi soleggiati anche ampi sull’Alto Adige. Temperature in lieve rialzo al Nordest, massime tra 10 e 16°C. Venti deboli tra E e NE, moderati sul Ligure. Mari poco mosso l’Adriatico, mosso o molto mosso il Ligure.

Centro

Nubi irregolari sulla Toscana con qualche locale fenomeno al mattino sui settori occidentali. Migliora altrove con ritorno a condizioni stabili e parzialmente soleggiate, ad esclusione di qualche piovasco sulla Sardegna orientale. Temperature in lieve rialzo a Ponente, massime tra 14 e 19°C. Venti in rinforzo di Scirocco, tesi su mari e Sardegna. Mari mosso l’Adriatico, molto mossi il Tirreno e i bacini sardi.

Sud

Giornata in gran parte stabile e con spazi soleggiati anche ampi specie su Ovest Sicilia, versanti tirrenici, Molise e alta Puglia. Più incerto sui settori ionici e in Salento con possibilità di occasionali piovaschi. Temperature in ulteriore rialzo, clima molto mite con massime tra 18 e 23°C. Venti tesi di Scirocco. Mari tendenti a molto mossi o agitato lo Ionio.

Fonte: 3bmeteo.it