Home Maternità

Finalmente una Barbie con la cellulite, è arrivata Lammily

CONDIVIDI

Per tutte le ragazzine o ex ragazzine cresciute con il mito di Barbie, con un  punto vita  da neonato, con il tronco di una formica e le gambe di una gazzella, è arrivata la vendetta che nella parte più profonda di noi tutte abbiamo cercato, il suo nome è Lammiliy, l’anti Barbie, la bambola dalle forme umane, proporzionata e con tutti i difetti che possono appartenere ad una ragazza qualunque. Lei infatti è correlata di accessori adesivi che rappresentano la cellulite, le smagliature, qualche cicatrice e acne.

lammmily

Lammily è la ragazza della porta accanto, sportiva, sana e con le rotondità al punto giusto. Chedonna.it vuol farvi conoscere meglio questa amica unica per tutte le ragazzine del mondo.

Lammily, una di noi

L’idea di dar vita ad una bambola così semplice eppure così speciale è venuta all’artista Nickolay Lamm. L’obiettivo è quello di insegnare alle bimbe l’accettazione di se e del proprio corpo e a sentirsi delle bellissime principesse anche con un filo di cellulite o con l’acne. Troppi infatti gli stereotipi di bellezza falsi e pericolosi a cui troppe generazioni di future donne si sono paragonate. Lammily è davvero carina, una ragazza dai capelli scuri che sorride timidamente, pratica sport e veste come una normale ragazzina dei tempi moderni, senza cristalli e tacchi vertiginosi. In un epoca in cui i suicidi minorili aumentano e l’incidenza dei disturbi alimentari sta interessando sempre di più le tenere fasce d’età, questo progetto è una vera rivoluzione. Il progetto infatti sarà esteso ad altre tipologie di bambole, di diversa etnia e taglia. Un regalo per tutte le bambine e per il loro genitori che troveranno un valido aiuto per infondere nelle loro figlie autostima e amore per se stesse. Un ulteriore passo potrebbe essere quello di fare delle bambole sulla sedia a rotelle o con i tratti somatici della sindrome di Down, per far crescere le nuove generazioni con mente e cuori aperti. Un ultimo pensiero va ad un eventuale Ken con la pancia, chissà se le bambine apprezzeranno!