Home Attualità

LIBRI: ‘La consistenza dell’acqua’

CONDIVIDI

978-88-541-6027-9Oggi, la redazione di CheDonna per la sezione Libri, vi propone La consistenza dell’acqua.

Tra i libri noir candidati al “Premio Giorgio Scerbanenco – La Stampa“, promosso dal Courmayeur Noir in festival e dal quotidiano torinese, figura anche La consistenza dell’acqua di Eleonora Carta.

Fino alla mezzanotte del 28 novembre 2014 ogni lettore potrà votarlo cliccando qui.

La cinquina dei finalisti sarà determinata dalla somma ponderata dei voti dei lettori e della Giuria Letteraria, composta da Cecilia Scerbanenco (Presidente), Valerio Calzolaio, Luca Crovi, Loredana Lipperini, Sergio Pent, Sebastiano Triulzi, John Vignola.

I cinque finalisti verranno presentati al festival di Courmayeur il 10 dicembre; tra loro la Giuria Letteraria sceglierà il vincitore del “Premio Giorgio Scerbanenco – La Stampa” che verrà consegnato l’11 dicembre a Courmayeur.

Trama

In una piovosa mattina di novembre, il cadavere di Elisa Giordano giace nella cella frigorifera del Museo di Scienze naturali di Torino.
Nessun segno evidente di violenza sul corpo, se non una stella a sei punte, tracciata sul petto con un oggetto poco affilato.

Mentre la polizia inizia a occuparsi del caso, l’autopsia rivela che la ragazza è morta per annegamento e che l’acqua nei suoi polmoni è quella del Po.

Ma la vita di Elisa pare priva di ombre: bella e riservata, divide una casa con l’amica Alessia e frequenta il museo per la sua tesi in Antropologia culturale. Il vice procuratore Rizzo e il commissario Sermonti sembrano poco interessati alla pista esoterica.

Decidono invece di seguire quella che porta a Tommaso Parodi: un ragazzo con un disturbo psichiatrico, proprietario dell’appartamento in cui Elisa viveva, e molto legato a lei.

Il PM ha bisogno di un colpevole da sbattere in prima pagina e Tommaso pare l’indiziato perfetto. Eppure c’è qualcosa di poco chiaro nella vicenda. Forse intorno alla vita di Elisa ruotava un mondo oscuro, sommerso.