Home Attualità

News: automobilisti nel mirino, dal 3 novembre patente e libretto dovranno coincidere

CONDIVIDI

Nuove disposizioni per gli automobilisti italiani, il 3 novembre infatti, entrerà in vigore una nuova normativa, per la quale la patente e la carta di circolazione dovranno riportare il medesimo intestatario.

polizia controllo documenti

L’ennesima novità dopo la parziale approvazione del nuovo codice della strada, che dovrebbe entrare in vigore dalla prossima primavera.

Patente e libretto, dovranno avere il medesimo intestatario. Prevista una multa di 700 euro per chi non rispetta la norma

Ma cosa comporta questa nuova disposizione? Vediamolo insieme. Capita spesso di utilizzare per spostarci la macchina che appartiene a qualcun’altro. In questo caso la norma prevede che sul libretto di circolazione venga indicato il nome di chi usa il mezzo per più di 30 giorni consecutivi. Ma quindi anche se utilizzo la macchina di mio marito? La domanda nasce spontanea. Assolutamente no, vediamo in particolare, quali saranno le categorie più colpite da questa nuova norma e cosa fare per “mettersi in regola”

La nuova norma in vigore dal 3 novembre, quali sono le categorie di automobilisti interessate e come modificare il libretto di circolazione

La norma che entrerà in vigore dal 3 novembre prevede che il nome dell’intestatario della patente di guida debba coincidere con il nome indicato nella carta di circolazione. Questa norma non interessa, i familiari, i conviventi e moglie e marito che abbiano lo stesso indirizzo di residenza. La norma non ha carattere retroattivo, quindi tutti coloro che utilizzano un mezzo non di loro proprietà o che possiedono un intestazione non aggiornata prima dell’entrata in vigore della nuova norma.

La categoria più colpita

La categoria più colpita da questa nuova disposizione, saranno senza dubbio tutti coloro che guidano auto aziendali, che dovranno recarsi presso la gli uffici della Motorizzazione Civile per aggiornare il libretto di circolazione e non incappare nella salata multa e nel ritiro del libretto! L’obbligo riguarderà autoveicoli, motoveicoli e anche i rimorchi.