Home Attualità

LA DONNA DEL GIORNO: Helena Bonham Carter

CONDIVIDI

helena-bonham-carter-helena-bonham-carter-129343_1280_1024Nata nel 1966 a Londra, in una famiglia che vanta una lunga tradizione politica, Helena Bonham Carter ha iniziato la sua carriera di attrice a 16 anni, girando pubblicità e approdando prima in TV e poi al cinema.

Il suo incontro con James Ivory, che nel 1986 l’ha scelta per recitare in Room with a View (Camera con vista), le ha assicurato la notorietà. Ha lavorato nuovamente con lui in Maurice e Howard’s End (Casa Howard). Interprete abituale di film storici e di drammi in costume, è apparsa in Hamlet (Amleto) di Franco Zeffirelli, Frankenstein di Mary Shelley per la regia di Kenneth Branagh, Twelfth Night (La dodicesima notte) di Trevor Nunn, nonché nel film di Woody Allen Mighty Aphrodite (La dea dell’amore) e di David Fincher Fight Club.

Il suo ruolo in The Wings of the Dove (Le ali dell’amore) di Ian Softley le è valso, nel 1998, una candidatura all’Oscar come Migliore Attrice. Con Planet of the Apes (Planet of the Apes – Il pianeta delle scimmie, 2001) è diventata la musa ispiratrice (e compagna) di Tim Burton, recitando nei film del regista Big Fish, Charlie and the Chocolate Factory (Charlie e la fabbrica di cioccolato), Corpse Bride (La sposa cadavere), Sweeney Todd (Sweeney Todd – Il diabolico barbiere di Fleet Street), Alice in Wonderland e Dark Shadows.

Helena Bonham Carter ha interpretato il ruolo della malvagia Bellatrix Lestrange negli ultimi quattro episodi di Harry Potter ed è apparsa in The King’s Speech (Il discorso del re) e ne Les Misérables di Tom Hooper, nonché in Great Expectations (Grandi speranze) di Mike Newell. Il Times l’ha selezionata fra le dieci migliori attrici inglesi di tutti i tempi.

A breve vedremo Helena Bonham Carter al cinema con il film Lo straordinario viaggio di T.S. Spivet, diretto da Jean-Pierre Jeunet, regista de Il favoloso mondo di Amélie.