Home Attualità

LA DONNA DEL GIORNO: Anne Le Ny

CONDIVIDI

anne-le-nyAnne Le Ny inizia la carriera di attrice nel 1991 con il film per la televisione La mort d’Alexandre, mentre cinque anni più tardi debutta sul grande schermo in Transfert pericoloso, in cui è a fianco di Daniel Auteuil e Anne Parillaud. Nel 1998 inizia il sodalizio con Pierre Jolivet, con cui gira La cliente, La truffa degli onesti (1999, con Vincent Lindon e Roschdy Zem) e Le frère du guerrier (2002).

La ritroviamo nell’esordio dietro la macchina da presa di Sophie Marceau, Parlami d’amore (2002) e nel più grande successo di un’altra celebre attrice-regista, Agnès Jaoui, Il gusto degli altri (2000). Ormai ricercatissima come caratterista, Anne Le Ny recita tra gli altri in La petite Lili (2003, di Claude Miller), Due per un delitto (2005, di Pascal Thomas), Du jour au lendemain (2006, di Philippe Le Guay), Il mio migliore amico (2006, di Patrice Leconte).

Nel 2007 debutta come regista e sceneggiatrice con Ceux qui restent, con Vincent Lindon e Emmanuelle Devos, e conquista subito due candidature al César, per la sceneggiatura e la migliore opera prima. Tre anni dopo scrive e dirige Les Invités de mon père, con Fabrice Luchini e Karin Viard, a cui segue nel 2012 Cornouaille, con Vanessa Paradis.

Nel frattempo, come attrice lascia il segno in due film di grande successo del 2011: Quasi amici, per cui ottiene una nomination al César come non protagonista, e La guerra è dichiarata, di Valérie Donzelli. Il suo ultimo ruolo in veste di interprete è quello di Mme Proust nell’attesissimo Attila Marcel di Sylvain Chomet, mentre La moglie del cuoco è il suo ultimo film da regista.