Home Attualità

CARO AVVOCATO: responsabilità in caso di affidamento dei lavori condominiali

CONDIVIDI

condominioooooooL’avvocato Sara Testa Marcelli risponde:

Spesso, quando si tratta di lavori effettuati nel condominio, dai quali siano derivati eventi dannosi a terzi, i conflitti sfociano in cause di risarcimento danni in cui i Giudici sono chiamati a stabilire e a ripartire il grado di responsabilità tra la ditta appaltatrice, l’amministratore, il direttore dei lavori e l’assemblea condominiale che ha autorizzato i lavori e scelto, di norma, la ditta.

Quasi sempre, le contestazioni principali che vengono mosse all’amministratore attengono alla sua eventuale responsabilità a titolo di colpa per non aver vigilato sull’operato o per non aver saputo scegliere una ditta con tutti i requisiti previsti dalla legge per poter adempiere alle obbligazioni scaturenti dal contratto di appalto.

L’amministratore, nella sua qualità di committente dei lavori, è responsabile nel caso in cui affidi l’opera ad un’impresa che palesemente difettava delle necessarie capacità tecniche. Inoltre, quando l’appaltatore, in base ai patti contrattuali, sia stato un semplice esecutore degli ordini del committente  e venga quindi privato dell’autonomia decisionale e di gestione dell’incarico, sarà il committente a dover rispondere degli eventi dannosi provocati a terzi.

E’ invece pacifico che il direttore dei lavori, per conto del committente, presta un’opera professionale in esecuzione di un’obbligazione di mezzi e non di risultati ma, essendo chiamato a svolgere la propria attività in situazioni involgenti l’impiego di peculiari competenze tecniche, deve utilizzare le proprie risorse intellettive ed operative per assicurare, relativamente all’opera in corso di realizzazione, il risultato che il committente si aspetta di conseguire.

Il direttore dei lavori, in sostanza, assume la specifica funzione di tutelare la posizione del committente nei confronti dell’appaltatore, vigilando che l’esecuzione dei lavori abbia luogo in conformità a quanto stabilito nel capitolato di appalto.