Home Test

Test: dimmi come scrivi e ti dirò chi sei

CONDIVIDI

Il modo in cui scrivi può rivelare molto della tua personalità. Così come la calligrafia ci indica il nostro approccio alla vita e agli altri, il modo in cui si impugna la penna può rivelare molto del nostro carattere. Ancora prima dell’interpretazione della calligrafia, è interessante interpretare l’atteggiamento fisico con cui ci si accosta alla scrittura, da cui spesso si riesce a interpretare l’emotività della persona, scopriamolo insieme!

scrivi

Dopo il Test: scegli un bracciale e ti dirò chi sei, oggi noi di CheDonna.it abbiamo preparato per te un test semplice ed intuitivo, che ti permetterà di scoprire qualcosa in più su te stessa e sul tuo carattere analizzando il modo in cui scrivi.

Dimmi come scrivi e ti dirò chi sei

1. In punta

Questo tipo di impugnatura è tipico delle persone particolarmente ordinate e precise, spesso troppo preoccupate di avere il controllo di ogni situazione. Se scrivi così molto probabilmente potresti soffrire di ansia eccessiva. Inoltre, questa posizione spesso induce a torcere schiena e collo per avere una visuale completa di quello che si scrive.

2. Pollice avanti

Anche questa impugnatura della penna nasconde inevitabilmente alla vista quel che si scrive. Di solito è indice di un carattere timido, sensibile e introverso. Spesso viene utilizzata per la prima volta in periodi di particolare stress emotivo durante l’infanzia e l’adolescenza.

3. A sigaretta

Anche conosciuta come l’impugnatura del fumatore, con questo tipo di scrittura si ha la visuale di ciò che si scrive totalmente coperta. Viene solitamente utilizzata da persone che vivono un forte carico emotivo, spesso nervose, tese e agitate.

4. La mantide

Questo tipo di impugnatura tende a tenere distante la penna dal palmo della mano ed indica solitamente un carattere che tende ad essere insicuro e distaccato, spesso per paura di un giudizio esterno. Il parere degli altri può essere molto iportante e sul foglio si traduce in un tratto incisivo e calcato, indice di una voglia di autoaffermazione che cerca di emergere.