Home Salute e Benessere

Come prevenire la couperose

CONDIVIDI

La couperose è un diffuso inestetismo cutaneo che colpisce tanto gli uomini quanto le donne, in aree del viso ben circoscritte come il naso e le guance. La grana della pelle mostra una finissima rete di capillari vermigli, le microteleangectasie, il sintomo di un processo infiammatorio della pelle che con il passare del tempo è andato a cronicizzarsi. Come evitarle e contrastarle efficacemente ancor prima della loro comparsa? Scopriamolo insieme!

couperose1

Dopo avervi illustrato Come prevenire le micosi della pelle, oggi noi di CheDonna.it abbiamo scovato per voi tutti i trucchi per contrastare la comparsa della couperose e mantenere il vostro incarnato fresco e giovanile, piccole accortezze per salvaguardare la salute della pelle.

Couperose: come prevenirla

La comparsa delle tipiche chiazze rossastre che caratterizzano la couperose sono spesso precedute da singoli episodi di arrossamento che con il continuo ripresentarsi fanno in modo che questo inestetismo diventi cronico. È proprio questo il momento di agire ed evitare così che il problema diventi permanente.

Innanzitutto, controllate giornalmente di assumere flavonoidi e vitamina C a sufficienza a cui sarebbe bene aggiungere un integratore di oligoelementi di magnesio e cobalto: questi infatti sono i rimedi naturali essenziali per migliorare l’elasticità, la resistenza ed il tono dei vasi sanguigni.

Evitate fumo e alcol, i principali responsabili della vasodilatazione periferica, e arricchite la vostra dieta con i frutti di bosco, in particolare i mirtilli. Questi ultimi, infatti, sono particolarmente indicati per contrastare la fragilità dei capillari.

Occhio agli sbalzi di temperatura: il freddo ed il caldo eccessivo sono in grado di distruggere le difese naturali della pelle e portano ai tanto fastidiosi arrossamenti. Mai lavare il viso con acqua gelida o bollente, fate attenzione a proteggerla d’inverno contro il gelo e gli agenti atmosferici come l’estate dai raggi roventi del sole. Una buona crema idratante con un minimo fattore di protezione può rivelarsi una valida alleata.