Home Attualità

Notizia shock: l’ex reverendo Camden Stephen Collins indagato per molestie sui minori

CONDIVIDI

Tutti lo ricordiamo in Settimo cielo, telefilm nel quale interpretava il ruolo del padre di famiglia modello, devoto, foriero di sani principi e sempre pronto a tendere la mano al prossimo. Il ritratto che però l’odierna attualità ci fornisce di Stephen Collins, attore divenuto per l’appunto famoso nel ruolo del reverendo Camden, è decisamente lontano da questa immagine un po’ stereotipata.

CheDonna.it vi racconta la terribile accusa per cui l’attore sarebbe al momento indagato.

Schermata 2014-10-08 alle 12.04.56

Molestie su minori è l’accusa che pare pendere al momento sulla testa dell’ex reverendo Camden. Se vi chiedete il perché di un simile grave sospetto ecco tutti i dettagli.

Stephen Collins confessa di aver molestato alcuni bambini

Faye Grant, moglie dell’attore, pare essere all’origine di questa indagine. La donna avrebbe registrato una seduta di psicoterapia del marito durante la quale l’uomo confessava di aver molestato tre bambine tra i 10 e i 13 anni: l’ex reverendo Camden avrebbe ammesso in tale circostanza, probabilmente convinto della riservatezza legata la momento terapeutico, di aver avuto molteplici momenti “di vicinanza” con una ragazzina di 11 anni e con altri minorenni.

Le affermazioni sono ora sotto la lente d’ingrandimento della polizia di New York che sta tentando di fare luce sull’accaduto per scoprire quanto c’è di vero in tutto ciò, oltre eventualmente a comprendere sino a dove tali “momenti di vicinanza” si sarebbero spinti. Trattandosi dunque solamente di sospetti sarà bene andarci con i piedi di piombo, soprattutto visto la gravità delle accuse. Attendiamo perciò aggiornamenti sul caso.