Home Test

Test: hai la sindrome della crocerossina?

CONDIVIDI

La ” sindrome della crocerossina“, un modo per descrivere un atteggiamento di dipendenza affettiva che molte donne hanno nei confronti dell’altro sesso o dei propri cari. Chi soffre di questa sindrome, molto spesso sembra una donna molto forte ma non lo è affatto.

sindrome

Molte donne si innamorano e si legano a uomini con problemi nella certezza di poterli guarire e che prendendosi cura di loro li salveranno da se stessi. Ma non è così, questa ricerca spasmodica di aiutare gli altri affonda le sue radici nell’infanzia di queste donne. Il vuoto lasciato da figure genitoriali non adeguate che non hanno saputo prendersi cura di loro anzi, hanno costretto la giovane a prendersi cura di loro, è la causa maggiore della sindrome della crocerossina. Queste donne tendono a concentrare tutte le loro energie per gli altri, fino a svuotarsi completamente. Il loro unico intento è guarire l’oggetto della loro ossessione, e quando ci riescono cadono nella disperazione. Nella maggior parte dei casi, dopo anni di fatica, lacrime, botte e sofferenze l’uomo completamente redento fugge con la donna dei suoi sogni, che prima non avrebbe potuto nemmeno avvicinare. Ironia della sorte? questa nuova lei non si prende cura di lui, lo tratta anche male a volte, e lui come un cagnolino le corre dietro scodinzolando felicemente. Quale lezione dovrebbe trarre una donna? Quella di consegnare la responsabilità della vita altrui nelle mani del legittimo proprietario. La lezione che trarrà una donna “crocerossina” sarà quella di trovare subito un altra vittima da salvare. Come uscire da questa devastante patologia? Farsi aiutare da uno psicologo che tratti il problema delle dipendenze affettive. Ve la meritate una vita meravigliosa!

Test, scopri se hai la sindrome della crocerossina

Rispondete alle domande del test di che donna e scoprite se il vostro atteggiamento nei confronti dei sentimenti e delle persone amate è quello della crocerossina e della dipendenza affettiva.

[abctest id=”347″]