Home Attualità

5 comportamenti da evitare per un sonno ristoratore

CONDIVIDI

“Fai un bel sonno e domani tutto ti sembrerà diverso”, quante volte ci siamo sentite dire simili frasi? Verità assodate, senza dubbio, ma purtroppo non così ovvie per tutte noi. Sempre più spesso infatti concedersi un vero sonno ristoratore pare una chimera e svegliarsi già stanche e ancor più assonnate diventa la norma per molte donne. Come scoprire (o riscoprire) allora un vero sonno riposante? CheDonna.it prova ad aiutarvi in questa difficile missione.

Schermata 2014-09-29 alle 17.07.59

Piuttosto che suggerirvi però strategie e tecniche amiche del sonno vogliamo mettervi oggi in guardia contro i nemici di questo, abitudini sbagliate da evitare a tutti i costi se davvero ci si vuole godere un sonno a cinque stelle.

5 errori da evitare se si vuole dormire davvero bene

Cosa non fare allora prima di dormire? Quali cattivi comportamenti dobbiamo impegnarci a sradicare dalla nostra routine? Ecco i 5 più sbagliati e nocivi:

1- Rimandare la sveglia: i classici “5 minuti in più” di sonno rischiano di essere più un danno che un vantaggio. essere ripetutamente svegliati ha infatti l’effetto di farci sentire più stanchi di prima, meglio dunque decidere direttamente di posticipare la sveglia di 10 minuti ma alzarci subito dopo averla spenta.

2- Tv, smartphone o tablet a letto: la luce blu emessa dagli schermi altera il ritmo circardiano, ovvero quello che regola alcune funzioni del nostro corpo nelle 24 ore, come il ritmo sonno-veglia, quello della temperatura corporea e altri.

3- Dormire con un animale: recenti studi svelano che il 30% delle persone che dormono con un animale si svegliano almeno una volta a notte, senza contare la mole di polvere e sporcizia che inevitabilmente un animale trattiene su pelo e zampe.

4- Combattere l’insonnia con troppa foga: se dopo 20 minuti di letto il sonno ancor anona riva meglio alzarsi e andare in un’altra stanza così da evitare il senso di frustrazione e ripartire da zero. Prima di tornare a letto si può bere una tisana, fare qualche esercizio di meditazione o che favorisca il relax e ascoltare un po’ di musica soft.

5- Studio o lavoro: è vero che durante la notte pare che la nostra mente assorba tutto l’assorbibile ma simili attività impegnative prima del sonno stimolano eccessivamente il cervello, causando stress decisamente nemico del sonno.