Home Fitness

Esercizi per un seno tonico e sodo

CONDIVIDI

Rassodare il seno è il sogno di ogni donna. L’avanzare degli anni, le gravidanze e le repentine perdite di peso sono tra i motivi principali alla base della mancata elasticità del tessuto mammario. In poche parole più andiamo avanti e più i pettorali perdono tono e vengono meno nella loro azione di sostegno della ghiandola mammaria.

fitness

Ma non tutto è perduto, e non sempre bisogna per forza ricorrere al bisturi per tornare ad avere un seno pieno e florido. Bastano infatti pochi e mirati esercizi che, se svolti almeno tre volte la settimana con regolarità e costanza, restituiranno al vostro décolleté  un aspetto tonico e sodo.

Oggi noi di CheDonna.it, dopo avervi svelato Come ridurre l’accumulo adiposo su cosce e fianchi, abbiamo in serbo per voi tre semplici esercizi da fare comodamente a casa per rassodare e restituire tonicità al seno.

3 esercizi per rassodare il décolleté

 

Seguite con attenzione il programma di allenamento che vi consigliamo qui di seguito, e ricordatevi sempre che per ottenere risultati ottimali e duraturi non c’è bisogno di un enorme sforzo, ma di una grande costanza. Provare per credere!

Esercizio 1.

Questo esercizio può essere fatto un po’ ovunque, anche stando comodamente sedute alla scrivania: unite i palmi delle mani e portateli all’altezza del mento, dopodichè spingeteli regolarmente gli uni contro gli altri senza mai farli separare. Eseguite almeno 5 serie da 20 ripetizioni.

Esercizio 2. 

Con le braccia distese dinnanzi a voi chiudete una mano a pugno e racchiudetela nell’altro palmo. Ora, cercando di mantenere i  muscoli contratti per alcuni secondi, spingete con forza una mano contro l’altra. Dopo 20 ripetizioni cambiate pugno.

Esercizio 3.

Sdraiatevi per terra in posizione supina, con le spalle e la schiena ben aderenti al pavimento, le gambe piegate e le piante dei piedi che poggiano a terra. Prendete un pesetto per mano, tenete le braccia piegate al petto formando un angolo di 90° e contraete gli addominali. Allungate le braccia verso l’alto senza mai distendere totalmente i gomiti, quindi tornate alla posizione di partenza. Anche qui il minimo è di 20 ripetizioni.