Salute: come riconoscere le emorroidi

Le emorroidi sono una problematica comune a molte persone, ma di cui si parla poco per imbarazzo o perchè non ne si conosce davvero l’esistenza. Per la salute e il benessere non devono esistere tabù, dobbiamo prenderci cura di noi senza aver paura di palesare le problematiche e i cambiamenti che riscontriamo nel nostro corpo.

emo 2

Le persone maggiormente soggette alle emorroidi sono le donne in gravidanza e le perone che soffrono di stitichezza. Ma in alcuni periodi della vita ciascuno di noi può essere interessato. Che donna vi aiuterà a conoscere  meglio questa patologia in modo da diagnosticarla precocemente e comunicarlo al nostro medico curante che che saprà indicarci cosa fare per alleviare o eliminare il problema.

Le emorroidi cosa sono e come riconoscerle

Le emorroidi sono un problema circolatorio che si presenta nella parte bassa del retto, l’ano, o vicino ad esso. Si tratta dell’infiammazione e talvolta anche della fuoriuscita delle vene che interessano questa parte del retto. Le vene si possono infiammare per lo sforzo che molte persone compiono per andare di corpo, per la presenza di pressione all’interno di uno stato di gravidanza, ma anche per l’alimentazione sbagliata che nei soggetti predisposti può provocare una forte infiammazione delle pareti venose. Per riconoscere questa patologia state attente a questi sintomi:

-prurito anale

-dolore all’ano

-presenza di protuberanze nella parte bassa del retto

Non bisogna sottovalutare questi primi sintomi e sopratutto non bisogna vergognarsi di parlarne al medico. Lui provvederà a constatare che tipo di infiammazione sia e a darvi delle medicine per ridurre il dolore. Non intervenire tempestivamente potrebbe portare ad estreme conseguenze come quelle di dover affrontare un delicato intervento chirurgico.