LA DONNA DEL GIORNO: Patricia Field

patriciaPatricia Field (costumista)è una degli stilisti più affermati d’America, oltre a essere la costumista più corteggiata e riconosciuta sia sul grande schermo che sul piccolo schermo. Ha ricevuto una nomina all’Academy Award per “Il diavolo veste Prada” ed è stata candidata ben sei volte agli Emmy®. Delle sei nomination, cinque erano per “Sex and the City”.

Nel 2002 ha vinto un Emmy per la omonima serie televisiva e un altro, nel 2000, per “Mother Goose Rock ‘n’ Rhyme”. Field ha inoltre ricevuto quattro premi dal Costume Designers Guild Awards come migliori costumi serie televisiva per “Sex and the City”, ed è stata candidata ben sette volte.

Patricia Field ha aperto la sua prima boutique a Greenwich Village, New York, nel 1966 e vent’anni dopo ha iniziato a creare sia per film che televisione, cominciando con la serie televisiva “Crime Story”. Nel 1995 ha poi curato i costumi per “Promesse e compromessi”, che ha inaugurato la prima collaborazione con Sarah Jessica Parker.

Dopo aver lavorato anche nella serie televisiva “Spin City”, le è stato proposto di diventare la costumista dell’attrice Parker e di tutto il cast di “Sex and the City”. Patricia Field, tra il 1998 e il 2004, ha curato i costumi della serie televisiva per più di cento episodi. Patricia Field ha anche lavorato in “Hope & Faith” dal 2003 al 2006, e ha deciso l’abbigliamento e l’aspetto di “Ugly Betty” ideando dei vestiti per la puntata pilota, del 2006, e per il resto degli episodi.

“Il diavolo veste Prada” ha rappresentato per Patricia Field un ulteriore riconoscimento nel 2006. Un anno dopo, ha concesso il proprio talento in “Suburban Girl – Talvolta la fine è solo un nuovo inizio” e due episodi, episodio pilota incluso, di “Cashmere Mafia”. Patricia Field è stata anche la costumista di “Sex and the City” il film, “Sex and the City 2”, “I Love Shopping” e “The Girl on the Train”.

Da leggere