LIBRI: ‘Il fantasma del ghetto’

Il fantasma_del_ghettoMentre il carnevale impazza a Venezia, Alexandre de Feltes, un nobile francese mascherato da cardinale, e discendente dall’inquisitore Bernardino da Feltre, viene ucciso in piazza San Marco. Il silenzio raccolto del Ghetto viene turbato dalla presenza inquietante di una maschera in mantello nero e tricorno nero che scompare nel nulla come un fantasma lasciando su un muro una scritta che promette vendetta per i discendenti di Bernardino da Feltre. Lascia anche la sua firma: Beniamino Da Costa.

Nel vecchio cimitero degli ebrei, la sua tomba, risalente al XVI secolo, viene ritrovata scoperchiata. Tutto sembra indicare che il fantasma vendicatore è l’autore del delitto in piazza San Marco. La polizia italiana si affretta ad archiviare il caso. L’arrivo del nuovo commissario rimetterà tutto in discussione: convinto che l’assassino sia venuto dalla Francia, attiva i suoi canali e convince la polizia francese a riaprire le indagini. Gli indizi sono scarni e criptici, solo l’acume e la conoscenza delle tecniche di indagine talmudiche del rabbino Fix – al quale erano stati chieste informazioni sulle usanze ebraiche – riuscirà a risolvere il caso.

Jacquot Grunewald è nato nel 1934 a Strasburgo. Diplomato al Seminario rabbinico di Parigi, è uno studioso del Talmud, giornalista e scrittore. Nel 1985 è andato a vivere in Israele.

Da leggere