Home Attualità

EVENTI: Al Festival Caffè Helsinki Luca Scarlini presenta ‘L’amore nel vento’ di Katja Kettu

CONDIVIDI

Invito Kuttu - MilanodefLa passione proibita di una donna per un ufficiale delle SS  nello scenario mozzafiato del Mare del Nord.

Faccio la levatrice per grazia di Dio e scrivo queste righe per te, Johannes. A me, tra tutta la gente di questo mondo, nostro Signore onnipotente nella sua saggezza ha concesso il talento di dare la vita ad alcuni e di toglierla ad altri. Nel corso della mia vita, naufragata nel disastro di questa guerra, ho dato una cosa e l’altra, vita e morte in egual misura. E non so se la direzione che ha preso la mia esistenza sia stata condizionata dal tumulto dei tempi o sia frutto di una deci­sione divina. Questo talento è la mia croce e la mia salvezza, il mio fardello e la mia dannazione, scavando un sentiero tortuoso in questa vita lontano da casa e lontano da te, amore mio.

Finlandia,1944, il periodo che comincia a essere definito in Lapponia ‘Estate del terrore’: le truppe tedesche vengono spostate verso sud in seguito a una potente offensiva dei sovietici. La popolazione civile rimane priva di ogni difesa, in balia della furia degli uni e degli altri. Nel suo paese, rimasto sguarnito, ‘Lei’ è una levatrice, fa nascere i bambini, il suo mondo è fatto di sangue e vita, di erbe medicinali e acido fenico, di spasmi e grida di neonati. È una donna forte e fiera, selvaggia, appassionata, indomabile. Fino a che non arriva un tenente tedesco delle SS dagli stivali lucidissimi, che cambia la sua vita e la porta lontano dal suo villaggio in luoghi disperati, nei campi di prigionia dove il destino delle donne è peggiore di quello dei nemici, e dove vita e morte vengono distribuite casualmente da un fato cieco, feroce e assurdo, come gli uomini, abbrutiti dalla paura e dalla violenza, che reggono gli ultimi avamposti nazisti.

Un romanzo ambientato in una Finlandia inedita ma tristemente reale, martoriata dalla guerra e striata di sangue in cui si stagliano, come intagliati ferocemente nei ghiacci artici, protagonisti indimenticabili, sferzati e induriti dalla vita e dal vento gelido che ulula e che divora, ma forse, proprio per questo, di un’umanità lancinante.

Scrittrice e regista, innamorata di parole e immagini, Katja Kettu è laureata in lettere, ha vissuto a Helsinki, Tallinn e Londra, insegna e scrive sceneggiature per il cinema e realizza video musicali. L’amore nel vento è il suo terzo romanzo, salito subito al primo posto delle classifiche, tradotto in dieci Paesi e insignito di moltissimi premi: il Runeberg Prize, il Book Award, il Book Bloggers’ Finlandia Prize, il Kalevi Jäntti Prize.