Home Attualità

VIAGGI: La magia del Burgenland tra streghe, pipistrelli, tour in e-bike e avventure in canoa

CONDIVIDI

Burgenland

I cinguettii sono iniziati da qualche settimana in Burgenland: gli uccelli migratori hanno fatto ritorno al Lago di Neusiedl e nei territori del Parco Nazionale.

A due passi da Vienna, il Burgenland è una regione tutta da scoprire, vivere e ricordare. 300 giorni di sole all’anno per un lembo di terra dalle mille sfumature. In questa cornice pittorica prendono vita castelli, fortezze, torri di avvistamento e una frizzante atmosfera culturale. Passato e presente si fondono in un tutt’uno regalando al turista la suggestione di un mix tra antiche leggende e fermento innovativo. Area naturale protetta per un terzo del territorio, il Burgenland vanta piste ciclabili, sentieri per trekking, paradisi per velisti e surfisti: un vero eldorado per vacanze ecosportive. Un viaggio nella storia e nei sensi, impreziosito dalle tante esperienze gourmet locali e dall’aroma dei suoi vini… per un soggiorno all’insegna del benessere sul versante più soleggiato dell’Austria.

Qualche esempio? Un’attrazione unica nel suo genere è l’otarda presso la tipica Hanság austriaca (paesaggio simile alla torbiera): si tratta di un uccello paffuto, che è considerato il più pesante tra gli uccelli capaci di volare in Eurasia. Oppure escursioni in canoa sul fiume Raab, sul fiume Pinka o sul lago di Neusiedl. Accanto al tour nell’area protetta del Lafniztal, ci sono quest’anno tre nuovi itinerari attorno a Oberwart.

Inoltre, visite guidate adatte ai bambini come la magica passeggiata tra le erbe “Polvere di streghe e la forza delle radici” a Rechnitz o la spaventosa “Notte dei pipistrelli” presso la fortezza di Lockenhaus, dove sono di casa i Vespertilii smarginati.

Per ulteriori informazioni:

www.burgenland.info/it