Home Attualità

LIBRI: ‘La maestra di Kabul’

CONDIVIDI

kabul

In Afghanistan, dove l’80 per cento della popolazione è analfabeta, l’unico modo di trasmettere le conoscenze fondamentali – leggere, scrivere, contare, ma anche le norme sanitarie o come salvarsi dalle mine – è inserirle nella narrazione orale, affinché si diffondano di bocca in bocca. Un tempo era compito dei cantastorie; oggi, in un Paese sfaldato nel suo tessuto sociale, non lo fa più nessuno. Per questo Selene ha fondato a Kabul una scuola per «raccontare storie». In questo libro ripercorre l’avventura coraggiosa di questa scuola, tra quelli che considera piccoli imprevisti (come scampare a un attentato) e grandi soddisfazioni (come lo sguardo di ringraziamento di un allievo, fiero di aver appreso «la forza di alzarsi in piedi e parlare»), perché, come dice lei, «ci piacciono le storie con un lieto fine. E speriamo di contribuire a crearne molte». La maestra di Kabul è una storia di determinazione e coraggio, umanità e passione, che mostra il volto più sano della cooperazione internazionale.

Selene Biffi nata nel 1982, ha fondato la sua prima start-up sociale a 22 anni, con appena 150 euro, offrendo corsi online gratuiti a ragazzi di 130 Paesi del mondo, e da allora non si è più fermata. Già consulente Onu, dal 2009 è Young Global Leader al World Economic Forum. Per il suo lavoro ha ricevuto oltre 40 fra premi e riconoscimenti fra cui il prestigioso Rolex Award for Enterprise.

Carlo Annese, vicedirettore di GQ e in precedenza caposervizio a La Gazzetta dello Sport, per Sperling & Kupfer ha pubblicato Semplicemente Jury (con Jury Chechi) e I diavoli di Zonderwater (premio Bancarella Sport e premio Ghirelli).

VIDEO NEWSLETTER